A Cerignale tornano a vivere l’antico castagneto e la mulattiera del mulino storico

Ripristinati percorsi escursionistici e un tratto di viabilità forestale. Ultimato un nuovo "cantiere natura" per 131 mila euro: taglio del nastro con il sindaco Massimo Castelli e l’assessore regionale Paola Gazzolo

Nuova vita per l’anticamulattiera che, partendo dal mulino di Cerignale, lo collega alle frazioni a monte e per il castagneto che sorge nella parte a valle dell’abitato. Taglio del nastro oggi pomeriggio per l’intervento di tutela e riqualificazione ambientale che ha permesso anche diricostruire i canali di scolo che fiancheggiavano la strada, ripristinare i percorsi escursionistici e un tratto di viabilità forestale forestale. Le opere, portate a termine dal Consorzio Rurale di Cerignale, sono state finanziate da uno stanziamento di 131 mila euro stanziato dalla Regione Emilia-Romagna. «Si tratta di un importante progetto integrato che ha permesso di riqualificare valori testimoniali importanti per il territorio e di mettere in campo azioni significative per la riqualificazione ambientale, il miglioramento della viabilità forestale e la promozione turistica», afferma il sindaco Massimo Castelli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Cerignale tornano a vivere l’antico castagneto e la mulattiera che conduce dal mulino storico-3«Importante è anche la ripresa delle canalizzazioni d’acqua di un tempo, anche per garantire livelli maggiori di sicurezza idraulica». Tra gli elementi di particolare interesse rientra il recupero della vegetazione autoctona rappresentata da un vasto castagneto, anche attraverso una limitazione delle aree occupate dalle conifere. «Le opere sono state sostenute con i fondi destinati ai progetti di forestazione che puntano ad unire la tutela ambientale con l’efficienza ecologica degli ecosistemi forestali, la mitigazione e l’adattamento aicambiamenti climatici», sostiene l’assessore regionale Paola Gazzolo. «A Cerignale, dall’avvio del mandato del presidente Bonaccini, sono state assegnati circa 430 mila euro per 3 "cantieri natura": oltre ai lavori inaugurati oggi, si è investito per la riqualificazione della viabilità forestale, determinante per vivere il bosco e farne davvero un motore di crescita economica basata su ambiente, natura e bellezza del territorio». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Incidente a San Rocco, chiuso temporaneamente il ponte di Po

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento