menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Ferriere disponibili le colonnine di ricarica per le E-bike

Un impianto, da quattro postazioni di ricarica gratuite, è già stato installato nell'area del Ferriere Sport Camp. Il secondo verrà posizionato nella piazza delle Miniere prima dell'estate

Arrivano anche a Ferriere, in Alta Valnure, le colonnine di ricarica per le E-bike. Una postazione, da quattro prese, è stata installata in questi giorni a Casa Rossa, nell’area di pertinenza dell’ostello “Ferriere Sport Camp”. «Queste colonnine – spiega il sindaco Carlotta Oppizzi – sono alimentate dai pannelli fotovoltaici del nostro Comune. Sono gratis per gli utenti: il ciclista si attacca alla presa e ricarica la bici elettrica». Oppizzi fa sapere che il primo impianto è stato già installato e nei prossimi giorni entrerà in funzione. Per il secondo c’è da attendere l’estate. «Vogliamo posizionare il secondo impianto, sempre da quattro prese di ricarica, nella piazza delle Miniere (tra la chiesa di San Giovanni Battista e il municipio) prima dell’estate».

Il sindaco ricorda che l’intervento «era nel programma elettorale». «Vogliamo dimostrare attenzione - precisa il primo cittadino valnurese - alla sostenibilità e Carlotta Oppizzi-3al turismo legato alle bici che sta incrementando anche grazie alle E-bike, che si stanno diffondendo. Avere un punto di ricarica a Ferriere è una soddisfazione. Il nostro territorio si presta bene a questa attività, abbiamo tanti sentieri per gli appassionati. Speriamo che anche per merito di questo servizio sempre più persone scelgano Ferriere per trascorrere il tempo libero».

Gli interventi, come spiegano gli uffici tecnici del Comune, hanno una spesa prevista da 50mila euro, frutto di un bando che tutti gli anni il Ministero dello sviluppo economico propone ai comuni per energie rinnovabili e risparmi energetici degli edifici. «Abbiamo le batterie di accumulo di energia del fotovoltaico sui tetti del municipio e del plesso scolastico – ricorda Carlo Labati, responsabile dell’ufficio tecnico del Comune - collegate agli impianti elettrici per diminuire il consumo energetico dell’illuminazione pubblica». Gli impianti sono stati appaltati nel 2020 alla ditta “Bp Srl” di Bergamo. «La batterie per le E-bike – prosegue il tecnico - sono di 26 kilowatt. In un’ora riescono a caricare quattro biciclette per postazione». L’ipotesi più accreditata è che la seconda postazione venga posizionata al posto del gazebo turistico di piazza delle Miniere. Il point informativo del Comune potrebbe essere trasferito in piazza della Repubblica, durante il progetto di riqualificazione urbana dell’Amministrazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Paga per sbloccare il pacco": attenzione alla nuova truffa via sms

Attualità

Inps: «Nuovo tentativo di truffa tramite e-mail»

social

Bonus vacanze 2021: come funziona?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento