Attualità

A Ottone il primo Consiglio Comunale dei ragazzi

Il sindaco ha invitato a riferire ogni esigenza, ogni richiesta e ogni critica purchè costruttiva e ha sottolineato che ci sarà sempre molta attenzione verso progetti e proposte

Nella sala Consiliare del Comune di Ottone si è svolto il primo Consiglio Comunale dei ragazzi, un evento che, specialmente in un piccolo paese di montagna è inusuale.

Il sindaco Federico Beccia davanti a studenti tanto attenti quanto emozionati, ha ringraziato il preside Luigi Garioni, il vicesindaco M.Lucia Girometta, l’insegnate Gloria Bensi e tutti i presenti, ribadendo l’importanza di abituare i ragazzi a capire presto i meccanismi dell’Amministrazione e siano attenti ai bisogni e alle esigenze degli abitanti. Il sindaco ha invitato a riferire ogni esigenza, ogni richiesta e ogni critica purchè costruttiva e ha sottolineato che ci sarà sempre molta attenzione verso progetti e proposte.

È stato quindi eletta Sindaco dei ragazzi Sara Carbone che ha letto il seguente messaggio: «Cari sindaco, vicesindaco, dirigente scolastico e compagni di classe, vi ringrazio infinitamente per la fiducia che avete dimostrato nei miei confronti assegnandomi questo incarico. Quando mi hanno comunicato la proposta della vicesindaca Maria Lucia Girometta, mi sono sentita davvero molto onorata, ma, nell’accettare l’incarico, vorrei sottolineare che mi faccio portavoce delle idee di tutta la classe e che insieme ci impegneremo per migliorare il nostro comune nella speranza di portare proposte utili e costruttive nell’interesse di tutti gli abitanti e i frequentatori del comune. Io e i miei compagni di classe siamo felici di essere stati chiamati a svolgere questo incarico, siamo molto grati per la proposta che ci avete fatto e per la possibilità che date alle nostre idee di essere ascoltate».

Anche il preside ha sottolineato quanto sia istruttiva l’idea di chiedere agli studenti della scuola media di fare un percorso così educativo e attuale. Il vicesindaco Girometta ha concluso: «Ringrazio il preside Luigi Garioni, che ha accolto immediatamente la proposta di coinvolgere i ragazzi  in questo progetto e l’insegnante Gloria Bensì che si è prodigata a preparare gli stessi ad affrontare questa importante giornata. È molto galvanizzante, non solo aver istituito tale evento, ma avere eletto una ragazza a Sindaco; questo dimostra che, anche fra i giovani, è ben presente la parità di genere ed è praticata senza problemi. L’8 marzo è “ La festa della Donna” e questo evento è davvero significativo».

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Ottone il primo Consiglio Comunale dei ragazzi

IlPiacenza è in caricamento