rotate-mobile
L’ordinanza / Ponte dell'Olio

A Pontedellolio scatta il divieto di bivacco nelle ore notturne

Ordinanza fino al 30 aprile del sindaco Chiesa, valida in alcune aree di aggregazione del capoluogo. La decisione dopo alcuni episodi di vandalismo e danneggiamenti

Dopo diversi episodi di vandalismo, lordura, imbrattamenti e danneggiamenti, oltre al mancato rispetto della quiete pubblica (e per prevenire anche possibili episodi di spaccio), a Pontedellolio è scattata una particolare ordinanza del sindaco Alessandro Chiesa, già in vigore. È infatti vietato, fino al 30 aprile, bivaccare nelle ore notturne, dalle 22.30 alle 6.30, in alcune zone sensibili del capoluogo. Il sindaco, «previa condivisione con prefettura e carabinieri», fa sapere sui social, ha deciso di istituire una serie di limitazioni e divieti presso le aree delle Fornaci, al Fontanazzo e ai giardini pubblici di via Veneto. Ai giardini, non si potrà proprio accedere. Nelle altre aree, è vietato bivaccare, consumare alimenti, bevande, praticare giochi di qualsiasi natura, stazionare con atteggiamenti molesti. Si rischia una sanzione da 25 a 500 euro.

«Lo strumento amministrativo adottato - commenta lo stesso Chiesa su Facebook - conseguente ad una approfondita valutazione, si è reso necessario per tutelare le zone interessate e i rispettivi residenti, il patrimonio storico comunale e, per la sua fondamentale rilevanza, il buon andamento del Centro di aggregazione giovanile». «Fornaci, Fontanazzo e giardini pubblici – prosegue - sono infatti tra i luoghi più rappresentativi e di socializzazione della nostra comunità e, come tali, necessitano di essere adeguatamente tutelati rispetto a chi vorrebbe renderli "terre di nessuno" o peggio, con un impatto assolutamente negativo sulla vita delle persone e vanificando la preziosa opera compiuta in questi anni, tutt'ora in corso, per rilanciare Pontedellolio ed il suo tessuto sociale e culturale: lo stesso centro di aggregazione e il ripristino del Fontanazzo ad opera di volontari sono due tangibili esempi, così come entro fine aprile saranno recuperati pure il dipinto di Piazza Alpini e il Monumento dei Caduti. L'ordinanza, salvo proroghe, resterà in vigore sino al 30 aprile».

Inoltre si provvederà nelle prossime settimane all’installazione di un impianto di videosorveglianza nell'area delle Fornaci. «L'obiettivo – conclude il sindaco -, ovviamente, è ricreare le condizioni per revocare il provvedimento appena possibile, anche prima della sua scadenza naturale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Pontedellolio scatta il divieto di bivacco nelle ore notturne

IlPiacenza è in caricamento