«A Rivergaro servono più agenti di Polizia Locale»

La richiesta del gruppo consigliare “Noi per Rivergaro”: «L’attuale dotazione organica di agenti dell’Unione non soddisfa le esigenze del territorio»

Il gruppo di minoranza di “Noi per Rivergaro” si fa portavoce di alcune richieste dei cittadini del comune trebbiense, in merito alla presenza della Polizia Locale sul territorio. «Purtroppo l'organico in forza al servizio associato dell'Unione dei Comuni – spiega il consigliere Michele Maschi a nome del gruppo - è insufficiente per un'area vasta e popolosa come la nostra. Attualmente il rapporto tra numero di agenti e abitanti non soddisfa i parametri delle linee guida Regionali, le quali indicherebbero un numero quattro volte superiore. Auspichiamo che anche gli altri Comuni dell'Unione Bassa Valtrebbia e Val Luretta condividano l'intenzione di aumentare il numero di agenti di polizia locale». A tal proposito “Noi per Rivergaro” ha presentato una mozione.

«Il Comune di Rivergaro – scrivono nel testo della mozione Michele Maschi, Marina Romanini Ivano Zangrandi e Giampaolo Maloberti - ha più di 7.000 abitanti. Esso rientra nell’Unione dei Comuni Bassa Val Trebbia e Val Luretta assieme ai Comuni di Calendasco, Gossolengo, Gragnano Trebbiense e Rottofreno. Detta Unione conta circa 32.000 abitanti, si estende su una superficie complessiva di circa 180 kmq che si sviluppa su una dorsale di circa 40 km (lunghezza del percorso tra Mandrola e Boscone Cusani). Tra i Comuni dell’Unione, il Comune di Rivergaro risulta essere, tra l’altro, il primo per presenze e arrivi turistici, il più esteso in termini di superficie (più di 43 kmq), l’unico ad avere circa il 50% del territorio in area collinare e pedecollinare».

«Il Servizio di Polizia Municipale, assieme al Servizio di Protezione Civile, è in capo all’Unione dei Comuni. Questo servizio associato conta attualmente 8 agenti, compreso il Comandante, ovvero circa un agente ogni 4.000 abitanti. Le raccomandazioni tecniche sugli standard ottimali di servizio dei Corpi di polizia locale, ai sensi dell’art. 12, comma 3, della Legge regionale 24/2003, riguardo la dimensione ottimale della dotazione organica dei Corpi e Servizi, specifica che ai fini del progressivo rafforzamento dei Corpi di polizia municipale con popolazione residente inferiore a 20.000 unità, si raccomanda il raggiungimento di una dotazione organica pari almeno ad 1,00 addetto ogni 1.000 residenti».

«L’attuale dotazione organica di agenti dell’Unione non soddisfa i requisiti qui sopra richiamati. Da più parti del territorio comunale i cittadini chiedono una maggiore presenza di pattuglie. Ci sono attività che necessitano l’intervento della Polizia Locale e che avvengono nello stesso momento in più punti di tutti i Comuni (si consideri, a titolo di esempio, l’ingresso e l’uscita dei bambini dalle scuole dell’intera Unione). Soprattutto nel periodo estivo il nostro territorio Comunale vede incrementare sia la densità demografica che il traffico veicolare che attraversa la Val Trebbia, aspetti che aumentano il bisogno di personale di Polizia Locale».

«La volontà del Comandante – aggiungo i consiglieri di “Noi per Rivergaro” - è quella di posizionare una pattuglia nei luoghi strategici all’interno dell’Unione. Dalle dichiarazione rese a mezzo stampa dal presidente dell’Unione, viene riconosciuta la necessità di nuove assunzioni. Per questo chiediamo l’impegno dell’Amministrazione Albasi ad intraprendere qualsiasi azione possibile per sollecitare la messa a disposizione del territorio comunale rivergarese di un numero maggiore di agenti di Polizia Locale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento