rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Attualità Sarmato

A Sarmato è partito il percorso partecipativo per rinnovare i parchi giochi

“Giochiamo a Sarmato” è uno dei 36 progetti finanziati dalla Regione Emilia-Romagna con il Bando Partecipazione 2022

Si è svolta nei giorni scorsi l’assemblea di presentazione del percorso partecipativo “Giochiamo a Sarmato”, che coinvolgerà tutta la comunità di Sarmato nella progettazione e nella selezione di interventi per rendere i parchi giochi del paese più accoglienti e più accessibili. Attraverso una serie di attività strutturate e gestite da Pares, i sarmatesi potranno proporre, co-progettare e votare gli interventi da realizzare per rigenerare due aree verdi, decidendo insieme come utilizzare i 40 mila euro che il Comune ha destinato a questo scopo. Le zone oggetto del percorso partecipativo sono il parco giochi di via Nenni, che necessita di un intervento di sistemazione, e l’area di via Verdi adiacente alla scuola primaria, che ospiterà un nuovo parco giochi in sostituzione di quello di via Moia.

«Investire sui parchi giochi ci sembra un modo bello e concreto di pensare al futuro del nostro paese. Vogliamo progettarli in modo rispettoso dell’ambiente e del contesto locale, renderli più accessibili e accoglienti, e trasformarli in luoghi di aggregazione per le persone di diverse età». È questo il commento della sindaca Claudia Ferrari, che sottolinea anche come il percorso partecipativo sia un’opportunità per intrecciare nuove relazioni, rinsaldare rapporti e prendersi cura degli spazi comuni. «Dopo l’esperienza positiva dello scorso anno, con cui abbiamo individuato insieme gli interventi per rigenerare l’area dell’ex-cinema Topo Nero, siamo felici di poter sperimentare anche il bilancio partecipativo, che permetterà a tutti coloro che vorranno mettersi in gioco di misurarsi con la necessità di mediare tra diverse esigenze e scegliere i progetti migliori tenendo conto delle risorse disponibili».

LE TAPPE DEL PERCORSO

C’è tempo fino al 5 di aprile per presentare le proposte. Si può farlo, a partire dal 4 di marzo, sul sito sarmato.partecipa.online oppure compilando un modulo cartaceo disponibile in municipio o nella biblioteca comunale e che va riconsegnato all’ufficio Protocollo del comune.

Chi ha dei dubbi o desidera un supporto e un confronto con altri cittadini per formalizzare la propria idea può partecipare ai due laboratori ideativi che si terranno sabato 4 e sabato 18 marzo al Centro polifunzionale Umberto I dalle 10 alle 13.

Una volta chiusa la fase di raccolta, i tecnici del comune verificheranno la fattibilità delle diverse proposte e le perfezioneranno, lavorando insieme ai cittadini per trasformarle in progetti esecutivi.

A questo punto, saranno i Sarmatesi con il voto a decidere quali progetti realizzare. Si potrà votare dal 20 maggio al 12 giugno online, nel seggio aperto in comune o ai banchetti mobili che saranno allestiti in paese.

Potranno votare tutte le persone residenti nel Comune di Sarmato che abbiano compiuto 10 anni.

«Due tra i principali obiettivi che vogliamo perseguire con questo percorso sono la sostenibilità e l’inclusione» spiega la sindaca. «Per questo i progetti che prevedano interventi capaci di favorire la fruizione dei parchi giochi alle persone con disabilità o che siano coerenti con l’obiettivo di salvaguardare l’ambiente saranno premiati con una maggiorazione del 10% sui voti ottenuti».

Il progetto è realizzato con il sostegno della Regione Emilia-Romagna, che il Comune di Sarmato si è aggiudicato per il secondo anno consecutivo partecipando al Bando Partecipazione 2022 promosso dalla L.R. 15/2018.

Tutte le informazioni sul percorso e sui diversi appuntamenti sono disponibili sul sito https://sarmato.partecipa.online/

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Sarmato è partito il percorso partecipativo per rinnovare i parchi giochi

IlPiacenza è in caricamento