rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Le info

Abbonamenti del bus scontati per gli studenti dell'Università di Parma

Iniziativa promossa in collaborazione con Seta e, da quest’anno, anche con Crédit Agricole Italia. Grazie alle agevolazioni, l’abbonamento annuale urbano costa la metà

Studentesse e studenti regolari (cioè non fuori corso) dell’Università di Parma iscritti nelle sedi di Piacenza potranno beneficiare anche quest’anno di un importante contributo nella sottoscrizione degli abbonamenti annuali al trasporto pubblico locale. L’iniziativa, al secondo anno, è frutto di una convenzione che rispetto al 2022 ha allargato i propri soggetti firmatari: a Università di Parma e SETA si è infatti aggiunta anche Crédit Agricole Italia, che partecipa anche all’iniziativa parallela su Parma (con Unipr e Tep).

L’obiettivo resta quello di incentivare forme di mobilità alternative all’uso dell’auto, per un minore impatto ambientale e nel rispetto degli obiettivi di riduzione dei consumi energetici, dei costi ambientali, sociali ed economici e di diminuzione dell’inquinamento.

Circa 650 i potenziali beneficiari: tanti sono gli studenti e le studentesse che si prevede gravitino sulle sedi di Piacenza dell’Università, nei diversi corsi di ambito medico-sanitario lì attivati dall’Ateneo, per l’anno accademico 2023-2024.

Università di Parma, SETA e Crédit Agricole Italia intervengono sul costo degli abbonamenti annuali urbani, cumulativi ed extra-urbani, consentendo risparmi considerevoli.

Facendo l’esempio di un abbonamento annuale urbano, studentesse e studenti Unipr arrivano a pagare esattamente la metà della tariffa ordinaria: da 240 euro a 120 euro. All’altro estremo del tariffario, per un abbonamento cumulativo che copre 10 zone il risparmio è grosso modo del 40%.

Le agevolazioni sono attive dal 21 agosto 2023 al 15 novembre 2023. Il rilascio degli abbonamenti avviene tramite l’attivazione della tessera MiMuovo, consegnata al costo di 5 euro dalla biglietteria Seta a studentesse e studenti che ne facciano richiesta.

È necessario, per accedere al contributo, attivare o avere già attivato la propria Student Card Unipr come CartaConto Università di Parma, e utilizzarla per il pagamento.

Per poter usufruire delle agevolazioni occorre andare alla biglietteria dell’Autostazione di Piacenza (via Colombo 1) negli orari di apertura e presentare:

  • il voucher con codice alfanumerico ricevuto dall’Ateneo in fase di iscrizione
  • la card MiMuovo, per chi ne è già in possesso, o una fototessera per il rilascio immediato della card (al costo di 5 euro, con una validità di 5 anni)
  • un documento d’identità e il codice fiscale
  • la Student Card – CartaConto Università di Parma e utilizzarla per il pagamento

«Ci fa piacere essere vicini alle studentesse e agli studenti che gravitano sulle sedi di Piacenza in un ambito per loro importante come quello dei trasporti, con agevolazioni a nostro avviso significative, nell’ottica della mobilità sostenibile – commenta il Rettore Paolo Andrei –. E ci fa piacere che nella convenzione che dà vita a questa iniziativa, insieme all’Ateneo e a SETA, sia entrata da quest’anno anche Crédit Agricole Italia, che già ci affianca nella convenzione relativa a Parma. L’augurio è che tante ragazze e tanti ragazzi che studiano a Piacenza colgano questa opportunità e scelgano l’autobus per spostarsi: una scelta responsabile, rispettosa dell’ambiente e capace di guardare concretamente alla sostenibilità».

«Dopo i buoni risultati raggiunti l’anno scorso con la prima edizione, siamo lieti di poter confermare anche per l’anno accademico 2023-24 l’iniziativa che offre importanti agevolazioni agli studenti dell’Università di Parma che frequentano le sedi di Piacenza. Confidiamo che si possa così incentivare ulteriormente l’utilizzo dei mezzi pubblici da parte della popolazione universitaria, alle cui esigenze Seta rivolge un’attenzione particolare come testimoniato dalle diverse azioni messe in campo congiuntamente agli Atenei presenti nei territori in cui operiamo», dichiara Antonio Nicolini, Presidente di SETA.

«Abbiamo deciso di partecipare a questa iniziativa al fianco di Università e SETA per ribadire la nostra attenzione al territorio e contribuire attivamente ad incentivare una mobilità sempre più responsabile e rispettosa dell’ambiente. Come Crédit Agricole Italia siamo infatti convinti che, attraverso le loro scelte, i giovani possano promuovere comportamenti virtuosi in modo sempre più diretto e attivo. È per noi motivo di orgoglio accompagnare la loro crescita in ambiti cruciali come innovazione e sostenibilità», ha dichiarato Vittorio Ratto, Vice Direttore Generale Retail e Digital di Crédit Agricole Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbonamenti del bus scontati per gli studenti dell'Università di Parma

IlPiacenza è in caricamento