Abitanti in città, +481 rispetto al 2011. Ma nel ’76 erano 109mila

Ancora lontano il record anagrafico del triennio 1976-78 quando eravamo oltre 109 mila (109.250 è il record del 1976) e circa il 98% era costituito da persone di nazionalità italiana

Immagini fotografiche dal libro “Val Tidone dall’alto”, Tip.le.co., 2019

La dinamica demografica della città nell’anno 2019 ha confermato il trend positivo degli ultimi anni. Al 31 dicembre eravamo residenti in 104.523 (50.171 maschi e 54.352 femmine), con un aumento complessivo di 676 persone (+ 0,6 %) sull’anno precedente.Piacenza tetti alto-3

Il saldo naturale (nati e morti) è però negativo per 332 unità. A produrre l’aumento è il saldo migratorio positivo di 913. Determinante alla crescita di popolazione è stato il numero dei residenti di cittadinanza straniera aumentato di 676 unità, salendo così al 19,7% della popolazione complessiva. Ancora lontano il record anagrafico del triennio 1976-78 quando eravamo oltre 109 mila (109.250 è il record del 1976) e circa il 98% era costituito da persone di nazionalità italiana.

Degli 864 nati, 529 sono figli di genitori italiani e 335 di stranieri. L’età media dell’intera popolazione è di 45,7 anni; quella dei residenti stranieri di 13 anni in meno.

La percentuale di cittadini anziani (over 65) si assesta intorno al 24% del totale, quella degli over 85 al 4,3%. Gli ultra centenari sono 37; di questi 29 sono donne e 4 hanno spento 104 candeline, una centocinque.

Il 41% dei nuclei familiari è composto di una persona, il 28% da due, il 23% da tre e via a scalare con 105 individui che vivono in nuclei di 10-12 persone. Stabile il numero dei senza dimora che sfiora quota 100.

LA CITTÀ MULTICULTURALE

Cattura-7-50

La popolazione straniera residente, composta di tutti i residenti che hanno cittadinanza non italiana (anche se sono nati in Italia), nei dodici mesi dello scorso anno è aumentata di 676 persone (+3,4%); ha raggiunto quota 20.566; costituisce il 19,7% della totale (senza tener conto ovviamente degli irregolari). I maschi sono in lievissima maggioranza.

I cittadini comunitari sono 3535; gli extra 17.031 (83%). I rumeni e gli albanesi contano ognuno oltre 2400 individui; seguono con circa 1500 persone: marocchini, ecuadoregni, egiziani e, in un ventaglio tra 961 e alcune unità, oltre cento nazionalità.

Piacenza all'1 gennaio 2019, su 7975 comuni italiani, era al 95esimo posto per percentuale di stranieri sul totale della popolazione.

INDICI. L’indice di vecchiaia (rapporto percentuale tra la popolazione di 65 anni e più e la popolazione di età 0-14 anni) è 187: minore rispetto alla provincia (196) e maggiore del regionale (183).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

2-8-12

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

  • Invia le foto del tradimento alla moglie dell'amante della sua compagna, prima condanna per revenge porn a Piacenza

  • Sorprende i ladri in casa, 90enne scaraventata a terra e rapinata

  • «Mi dispiace per quanto ho fatto, mi hanno aggredito e mi sono solo difeso»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento