Ad Alseno in 143 richiedono i buoni spesa. Raccolta del Comune per implementare il fondo

Intanto prosegue la distribuzione delle mascherine imbustate dai volontari delle associazioni locali

Sotto i volontari all'opera per imbustare le mascherine

Ad Alseno mentre 143 famiglie che ne hanno fatto richiesta stanno ricevendo i quasi 25mila euro in buoni spesa, provenienti dal Fondo della Protezione Civile, gli uffici Comunali stanno raccogliendo numerose proposte di contribuzione da parte di privati. La Giunta ha deciso di destinare eventuali donazioni a questo fondo, incrementandone così la disponibilità. Gli interessati possono farlo tramite bonifico bancario (IT50N0306965173000000003895) intestato al Comune di Alseno con la causale “donazione liberale emergenza Covid-19”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mascherine Alseno-2Intanto da mercoledì 15 aprile è in corso la distribuzione delle mascherine anche nel Comune di Alseno da parte di alcuni volontari delle associazioni locali. L’Amministrazione Comunale ha deciso deciso di destinare una prima tornata di 2100 mascherine ricevute dalla Regione Emilia Romagna ai residenti del territorio con più di 65 anni d’età. La fase di imbustamento è avvenuta in municipio: volontari e amministratori, rispettando le distanze di sicurezza, hanno provveduto a imbustare le mascherine. La distribuzione porta a porta nel capoluogo e nelle frazioni ha visto coinvolte le associazioni locali di Age Genitori Alseno, AVIS,, Centro Culturale Enrico Manfredini, Circolo Anspi, Collage, I Ragazzi di Cortina, Pallavolo Alsenese, Pubblica Assistenza Val d'Arda e  un gruppo scout. “Abbiamo scelto di destinare le mascherine ai residenti con un’età anagrafica superiore ai 50 anni, ossia quella fascia ritenuta più vulnerabile e quindi più a rischio. - commenta Davide Zucchi, sindaco di Alseno - La distribuzione è avvenuta grazie alla disponibilità di volontari che si sono messi a disposizione: si è scelta la modalità della consegna a domicilio per evitare spostamenti e affollamenti presso il municipio, ma anche per avere la certezza di arrivare a tutti. Desidero ringraziare a nome dell’Amministrazione Comunale tutti coloro che si sono proposti e che hanno collaborato”. Il Comune insieme a tutti i Comuni della Provincia di Piacenza, inoltre, nei giorni scorsi ha potuto beneficiare di una donazione di mascherine effettuata dal Centro di distribuzione di Amazon di Castel San Giovanni. Ad Alseno ne sono state inviate 1750 e l’Amministrazione ha nuovamente deciso di destinarle ai residenti, utilizzando il criterio dell’età anagrafica e consegnandole a chi avesse tra i 55 e i 64 anni. Ulteriori 900 mascherine sono state donate dall’Azienda USL di Piacenza: anche in questo caso, il Comune di Alseno ha deciso di consegnarle ai residenti tra i 50 e i 54 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Tenta un sorpasso a velocità folle poi si ribalta e tenta di scappare a piedi: denunciato

  • Nina Zilli porta Guido Meda in giro per la Valtrebbia

  • San Polo, camion di pomodori si ribalta e perde tutto il carico

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento