Addio a Isa Stoppi, modella icona di stile degli anni '60

E' scomparsa Isa Stoppi, icona di eleganza e bellezza e musa dei fotografi più celebrati. Nata in Libia, visse nel Piacentino

Isa Stoppi

È morta a Milano Isa Stoppi. Icona di eleganza e bellezza, è stata musa dei fotografi più celebrati, tra cui Gian Paolo Barbieri che la ritrasse come una dea con un boa attorno al collo, in una foto entrata a pieno titolo nell'immaginario della storia della moda, o Richard Avedon che la definì la «modella con due laghi al posto degli occhi», oltre che Helmut Newton, Irving Penn e molti altri ancora. Nata nella Libia coloniale e cresciuta nel Piacentino, a Fiorenzuola, è stata scoperta da Diane Vreeland, celebre editor di Vogue che ha dedicato alla modella la copertina del primo numero di Vogue Italia. Il successo a livello globale però è arrivato nel 1962 quando si è trovata a rappresentare l'Italia al concorso di Miss Universo. Per tutti gli anni Sessanta è comparsa sulle cover delle riviste più prestigiose del mondo, diventando il volto di maison come Valentino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento