Agronomi, Luigi Stefanini premiato per i 40 anni d’iscrizione all'ordine

L’agronomo piacentino Luigi Stefanini è stato premiato dai suoi colleghi durante l’assemblea annuale dell’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Piacenza

Da sinistra: Emanuela Torrigiani (presidente dell’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Piacenza), Luigi Stefanini, il vicepresidente e referente per la comunicazione Giuseppe Miceli, Paolo Iaocopini (presidente del Consiglio di disciplina) ed Emanuele Pisaroni

Nella recente assemblea degli iscritti all’Ordine dei dottori agronomi e dottori forestali della provincia di Piacenza che si è svolta per l’occasione presso l’Azienda Agricola Pizzavacca a Soarza di Villanova, è stato premiato Luigi Stefanini per 40 anni di iscrizione all’Albo.

Stefanini, ora libero professionista che si occupa soprattutto di consulenza ed assistenza per l'internazionalizzazione delle imprese agricole e agroalimentari e per la costituzione di reti di imprese del settore agroalimentare e ambientale, è stato per decenni direttore della Tadini di Gariga contribuendo in maniera determinante alla formazione di tecnici e per la sperimentazione in agricoltura e nell’allevamento delle bovine da latte.

La presidente Emanuela Torrigiani nella sua relazione ha spiegato i rapporti intercorsi dall’Ordine con Politecnico di Milano, Facoltà d’Agraria di Piacenza, con la Sovrintendenza archeologica belle arti e paesaggio, con il comune di Piacenza per la stesura del Regolamento comunale del verde. Ed ancora: i tavoli di lavoro con il Conaf  (ordine nazionale) su trasparenza e sicurezza alimentare, la formazione e la partecipazione alle Commissioni della Federazione Regionale.

Dopo il bilancio dell’attività di formazione, è intervenuto il dott. Paolo Jacopini  che ha relazionato sull’attuazione del regolamento istitutivo e linee di indirizzo attività del Consiglio di Disciplina dell’Odaf di Piacenza.

Infine Emanuele Pisaroni titolare dell’azienda Pizzavacca ha illustrato la storia e le strategie dell’azienda Pisaroni specializzata nella trasformazione nel settore dell’orto frutta, dal campo allo scaffale.

L’azienda grazie alla dinamicità commerciale delle famiglia Pisaroni, oggi esporta i suoi prodotti non solo in Italia ma in Europa e nel mondo. Da generazioni coltivano  nei loro campi le tante varietà di frutta e verdura, proponendo i prodotti  trasformati artigianalmente secondo le antiche ricette della bassa piacentina, come i nettari di frutta e le conserve di verdura, che escludono l’utilizzo di conservanti e coloranti.

Mauro e Bruno, titolari dell’azienda, da più di trenta anni coltivano cereali, barbabietole da zucchero, mais, foraggi e orticole da campo, come prima di loro avevano fatto nonno Angelo e il bisnonno Lazzaro Pisaroni. Oggi, Emanuele, laureato in Scienze e Tecnologie Agrarie  presso l’Università Cattolica di Piacenza, si occupa della trasformazione delle materie prime coltivate in campo e della conduzione agricola del fondo insieme al padre, nel pieno rispetto dei principi di sostenibilità ambientale ed ecologia del territorio.

Al termine, ovviamente, l’aperitivo e la degustazione di questi straordinari prodotti aziendali.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbalzato dall’auto che si ribalta nel campo, muore un 51enne

  • Una coop creata per truffare lo Stato e fare soldi, 135 dipendenti senza contributi: scoperta maxi evasione

  • Si pente della droga e in confessione ne lascia un chilo e mezzo al parroco

  • Presidente del Vigolo aggredito a bastonate e rapinato, è grave

  • Rapinato e picchiato sotto casa

  • Investito da una fiammata, gravissimo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento