Al Nicolini partono i corsi di avviamento alla pratica musicale

Dal primo settembre si apriranno le iscrizioni per una nuova tipologia di corso di studio non curricolare, ma ricorrente e permanente, organizzato in piena autonomia dal Conservatorio

Anno di grande rinnovamento al Nicolini. Dopo i Master di primo e secondo livello in clarinetto, violino e pianoforte, avviati di recente con maestri di fama internazionale, il Conservatorio Nicolini si occuperà dal prossimo anno dell’avviamento alla musica per i giovanissimi e per tutti gli interessati ad acquisire le competenze musicali per studiare seriamente la musica, senza limiti di età.

Dal primo settembre si apriranno le iscrizioni per una nuova tipologia di corso di studio non curricolare, ma ricorrente e permanente, organizzato in piena autonomia dal Conservatorio. L'avvio dei “Corsi di avviamento alla pratica musicale” intende accompagnare didatticamente gli studenti da un livello elementare di preparazione fino all'accesso ai corsi propedeutici. Per questo si divide in due livelli determinati dall’età degli iscritti: il primo livello è rivolto ai bambini e ragazzi che frequentano la scuola primaria con un'ora di strumento e un'ora di alfabetizzazione e canto corale alla settimana; il secondo livello invece si rivolge agli studenti delle scuole secondarie di primo e di secondo grado con un'ora di strumento, un'ora di alfabetizzazione e canto corale e un'ora di musica d'assieme alla settimana. Non occorre possedere alcun titolo di studio per accedervi; sarà sufficiente sostenere una prova di ammissione. Questi corsi sostituiscono i corsi Lea avviati lo scorso anno. Tutte le classi di strumento classico (arpa, chitarra, flauto, fagotto, oboe, clarinetto, corno, percussioni, pianoforte, violino, viola, violoncello, saxofono, tromba, trombone), insieme agli strumenti del mondo jazzistico (chitarra, contrabbasso, saxofono, clarinetto, pianoforte, basso elettrico, batteria), con l’aggiunta anche della musica elettronica, andranno a creare l'intelaiatura del nuovo progetto. «Come promesso a inizio anno, prima del lockdown, abbiamo modificato l’impianto del conservatorio per attivare il progetto dei corsi di avviamento alla pratica musicale che, finalmente, colmano il vuoto istituzionale esistente prima dei corsi accademici-professionali di musica», dichiara il direttore del Nicolini Walter Casali.

I corsi saranno aperti con numeri di accesso differenziati. L'inizio delle lezioni è fissato da novembre in avanti con le lezioni che si svolgeranno nel pomeriggio nell'arco dell’anno sempre che la situazione sanitaria lo permetterà. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per informazioni: direzione@conservatorio.piacenza.it oppure seg.didattica@conservatorio.piacenza.it    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Bimbo di un anno in ospedale per cocaina, arrestati i genitori e i nonni

  • Invia le foto del tradimento alla moglie dell'amante della sua compagna, prima condanna per revenge porn a Piacenza

  • Sorprende i ladri in casa, 90enne scaraventata a terra e rapinata

  • «Mi dispiace per quanto ho fatto, mi hanno aggredito e mi sono solo difeso»

  • Ricette piacentine: la torta di patate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento