Al via la prima merenda sana e sostenibile nella scuola media Carducci

La proposta nasce dall’osservazione, coordinata dall’associazione Piacecibosano APS, fatta dagli insegnanti della Scuola media Dante Carducci, che partecipa al progetto come scuola pilota, della diversità e dagli sprechi delle merendine consumate dai ragazzi durante le ricreazioni e soprattutto dall’utilizzazione smodata delle “macchinette” erogatrici di prodotti confezionati

Per la prima volta sul territorio piacentino sarà sperimentata la realizzazione, distribuzione e consumazione della merenda sana e sostenibile a favore di trecento studenti della scuola media Carducci.  Per un futuro migliore mettiamo in campo una partnership responsabile e sostenibile tra imprese, scuola, associazioni ed enti di ricerca. Avvicinarsi sin da giovanissimi  - si legge in una nota - ad una scelta alimentare etica, ambientale, territoriale e sostenibile, oltre che nutriente, rappresenta la strada per una comunità responsabile socialmente, consapevole e sostenibile. Per questo, il progetto A Scuola alimentiAMO una merenda sana e sostenibile propone di attivare un’azione educativa e formativa sistemica di comunità attraverso una strategia di partnership territoriale e una programmazione educativa e alimentare annuale stagionale condivisa, ma al contempo gustosa e nutriente in modo equilibrato (con prodotti a ridotto contenuto di sale e zucchero), della merenda consumata a scuola dai ragazzi. La proposta nasce dall’osservazione, coordinata dall’associazione Piacecibosano APS, fatta dagli insegnanti della Scuola media Dante Carducci – che partecipa al progetto come scuola pilota, della diversità e degli sprechi delle merendine consumate dai ragazzi durante le ricreazioni e soprattutto dell’utilizzazione smodata dalle “macchinette” erogatrici di prodotti confezionati. 

Il progetto prevede, dopo una sperimentazione svolta dal 25-27novembre–dal 2-4 dicembre 2019, di sviluppare una strategia alimentare per la filiera scolastica:educando, in modo sano e sostenibile, i ragazzi della Scuola Media Carducci di Piacenza (300 studenti) durante l’intervallo della merenda, costruendo una partnership tra imprese, istituti scolastici, enti di ricerca, associazioni del territorio, condividendo regole di sana, sostenibile ed equilibrata alimentazione da distribuire ai ragazzi e alle loro famiglie, sottoscrivendo un manifesto d’impegni responsabili per le imprese coinvolte e realizzando un menù merenda stagionale attento ai prodotti territoriali, con una rotazione quindicinale, riducendo gli sprechi di merenda e di cibo non consumato durante l’intervallo scolastico, distribuendo e consumando in modo consapevole e sostenibile la merenda dalle 10,50 alle 11,10 tutti i giorni dell’anno, a partire dal 20 gennaio 2020 fino al 5 giugno 2020.  Gli alimenti della merenda sono forniti e serviti da aziende e imprese (associate e non a Confapindustria Piacenza) del territorio che, partecipando a questo progetto, si impegnano in un’azione comune di Responsabilità Sociale d’Impresa, volta a coinvolgere il mondo scolastico e a ridurre con esso le distanze al fine anche di educare, attraverso azioni concrete, i giovani studenti. 

Le aziende si impegnano inoltre a:

- proporre alimenti che rispettino le caratteristiche di merenda sana sopra elencata

- fornire i dettagli su materie prime e trasformazione degli alimenti

- ospitare alcuni studenti in azienda per vista ed evento di formazione ed educazione

- identificare un manifesto di RSI per poter mettere a valore il loro impegno nel progetto e gli impegni futuri in materia di sostenibilità

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

- interagire fra loro per creare un meccanismo di fornitura virtuoso ed efficiente all’interno del territorio anche nell’ottica dell’economia circolare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

  • Invia le foto del tradimento alla moglie dell'amante della sua compagna, prima condanna per revenge porn a Piacenza

  • «Ho ucciso Leonardo, ma l’ho fatto per difendermi. Chiedo scusa alla famiglia»

  • Ferriere, il nuovo sindaco è Carlotta Oppizzi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento