Lunedì, 21 Giugno 2021
Attualità

Alla Madonnina un altro scheletro di cemento: «Fermi a causa del Covid»

Dopo vent’anni di abbandono a fine 2018 la struttura venne demolita per fare posto a un’area commerciale, che ancora non si vede. L’assessore all’urbanistica Opizzi: «La società ferma per il Covid, richiederà un prolungamento dei permessi di costruzione»

Il “mostro” di cemento della Madonnina è stato sostituito da…un altro scheletro. Preoccupa diversi piacentini il cantiere - fermo da tempo - tra via Goitre e via Gorgni. Una delle brutture più conosciute dai piacentini - vicina a Corso Europa, dietro al centro “Galassia” - per vent’anni rimasta abbandonata e in degrado, venne demolita alla fine del 2018 per permettere la costruzione di una nuova area commerciale. Ma ora l’intervento è rimasto a metà e in tanti si chiedono cosa stia succedendo.

Qua dovrebbe infatti sorgere un nuovo fabbricato. Dietro questo recupero c’è la società sarda Macro Srl (con sede a Sestu, Cagliari), che intende costruire un immobile a destinazione commerciale e residenziale. Macro aveva chiesto nel 2017 l'autorizzazione dell'apertura di una media struttura non alimentare della superficie di vendita di 822 metri quadrati in via Goitre e di 2147 metri quadrati di un’altra media struttura non alimentare, sempre su via Goitre. La società – che si occupa di prodotti per l’ufficio, giocattoli, articoli da regalo e cartoleria - intendeva dare lavoro in questi due negozi a 20 persone. Il nuovo insediamento sarebbe dovuto essere inferiore, come occupazione di suolo, al precedente, in stato di degrado da una ventina d'anni.

Ma è tutto fermo e crescono i timori. «Il permesso di costruzione – precisa l’assessore all’urbanistica Erika Opizzi - dura tre anni. È stato ottenuto nel 2018 dalla società Macro che, perciò, avrebbe dovuto terminare il cantiere nel novembre 2021. Ma già l’anno scorso l’azienda ha comunicato al Comune l’intenzione di fermare i lavori, causa il Covid. Hanno avuto qualche difficoltà, perciò chiederanno un prolungamento del permesso. Hanno anticipato informalmente la richiesta di proroga». Il Comune confida che la società farà riprendere la costruzione dell’immobile. «Il Covid ha colpito duramente tante attività – rileva Opizzi - speriamo che ci possa essere un recupero per tutto il tessuto produttivo».

Madonnina scheletro 2021-3

Madonnina scheletro 2021-4

Madonnina scheletro 2021-5

Madonnina scheletro 2021-4

Madonnina scheletro 2021-4

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla Madonnina un altro scheletro di cemento: «Fermi a causa del Covid»

IlPiacenza è in caricamento