menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Alla scoperta del Sentiero del Tidone", il progetto per le scuole della Valtidone

L'iniziativa ha raccolto un alto numero di adesioni da parte delle scuole primarie e secondarie valtidonesi e si prefigge lo scopo di condurre gli alunni ad acquisire piena consapevolezza del loro ruolo nell'ambiente

67 classi, oltre mille alunni, 13 scuole di 4 istituti: sono questi i numeri del progetto scolastico 'Alla scoperta del Sentiero del Tidone', ideato e proposto a tutte le scuole della Val Tidone da parte dell'associazione 'Sentiero del Tidone' con la collaborazione del Consorzio di Bonifica di Piacenza.

L'iniziativa, proposta per questo anno scolastico, ha raccolto un alto numero di adesioni da parte delle scuole primarie e secondarie valtidonesi (Calendasco, Sarmato, Borgonovo, Ziano, Agazzano, Pianello, Trevozzo, Nibbiano, Pecorara) e si prefigge lo scopo di condurre gli alunni ad acquisire piena consapevolezza del loro ruolo nell'ambiente, partendo dalla conoscenza del territorio della Val Tidone e delle problematiche connesse ad un suo uso sostenibile.

La finalità ultima è quella di creare cittadini consapevoli e responsabili nei confronti della tutela dell'ambiente, che è anche uno degli scopi delle associazioni proponenti. "Alla scoperta del Sentiero del Tidone" fa riferimento ai contenuti etici dell’educazione ambientale come azione che promuove cambiamenti negli atteggiamenti e nei comportamenti sia a livello individuale che collettivo. L'osservare l’ambiente locale per coglierne caratteristiche ed elementi di vulnerabilità, il favorire la crescita di una mentalità ecologica, il prendere coscienza che la salvaguardia dell’ambiente è il futuro dell’uomo sono le finalità del progetto, che trova nel Sentiero del Tidone lo strumento ideale per poterli conseguire.

Il progetto si articolerà in due momenti comuni a tutte le classi aderenti: tra marzo e aprile, da remoto a causa della pandemia ancora in corso, i volontari dell'associazione 'Sentiero del Tidone' e il Consorzio di Bonifica di Piacenza presenteranno la storia e la realtà del Sentiero e  il ruolo della bonifica e le funzioni della diga del Molato, simbolo della valle. Nel mese di aprile e maggio le classi percorreranno un tratto del sentiero dove svolgeranno attività di natura civica, come la pulizia del percorso, e di natura ludico-creativa.

«Siamo orgogliosi che questa iniziativa sia stata accolta da tantissime classi e vogliamo ringraziare tutto il corpo insegnanti e i dirigenti scolastici che hanno aderito convintamente a questo progetto, in particolare Chiara Motta, Benedetto Ritorto, Federica Perina ed Emanuela Opizzi,  e che, unitamente al progetto 'Val Tidone Lentamente' delle escursioni a piedi e in bicicletta che ufficializzeremo a breve, risultano essere iniziative ambiziose che hanno avuto un riscontro enorme - afferma Daniele Razza, presidente dell'associazione 'Sentiero del Tidone' - Ringrazio il Consorzio di Bonifica che si è dimostrato ancora una volta un ente propositivo a questo tipo di iniziative e con il quale c'è una collaborazione continua e un legame molto forte. Ringrazio i volontari dell'associazione che si presteranno nel conseguire questo progetto, in particolar modo la consigliera e insegnante presso le scuole di Sarmato Gabriella Marazzi, vero 'deus ex machina' dell'iniziativa. Riteniamo fondamentale, come già fatto in passato in altre similari occasioni, coinvolgere sempre più ragazzi e portarli a conoscere la nostra realtà e questa situazione ci permette di avvicinarne tantissimi, e per noi questo è segno di gratitudine verso chi lo ha permesso, di responsabilità per quello che andremo a far conoscere, di impegno per quello che faremo ma soprattutto di tantissima soddisfazione per tutto quello che riceveremo ed otterremo».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Addio a don Giancarlo Conte, fondatore di San Giuseppe operaio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento