Domenica, 14 Luglio 2024
Attualità Gragnano Trebbiense

Alle società sportive Val Luretta Soccer e U.S. Gragnano un contributo di 7500 euro

Le società di calcio operanti a Gragnano hanno svolto un lavoro importante durante il periodo della pandemia. Per questo l’Amministrazione Comunale ha deciso di assegnare loro parte delle risorse ottenute dal Ministero

Le società di calcio operanti a Gragnano Trebbiense hanno svolto un lavoro importante durante il periodo della pandemia. Costrette all’inattività quando il territorio era relegato nella zona rossa, non hanno mai smesso di accogliere i ragazzi nel resto del tempo, sobbarcandosi spese aggiuntive e sostenendo significativi sforzi organizzativi per assicurare il rispetto delle norme anti-Covid. Per questo l’Amministrazione Comunale ha deciso di assegnare parte delle risorse ottenute dal Ministero alla Val Luretta Soccer e all’U.S. Gragnano.

L’elargizione del contributo pari a 7500 euro per ciascuna società è stato ufficializzato in un recente incontro in Municipio, al quale hanno partecipato i rappresentanti delle società: Osvaldo Bruschi, presidente Val Luretta Soccer, Pamela Rovescala, Davide Fava e Andrea Zangrandi, rispettivamente segretaria, tesoriere e direttore sportivo dell'U. S. Gragnano.
Il Covid, come è noto, ha costretto a spese aggiuntive per le operazioni di sanificazione di tutte le strutture. Inoltre la normativa ha imposto distanziamento e l’obbligo di costituire più gruppi di gioco con un minore e ridotto numero di componenti ciascuno: tutto ciò si è tradotto nella necessità di molteplici aperture degli impianti e quindi in maggiori costi di gestione.
Per i bambini che hanno contratto il Covid, ai fini del rientro in squadra, sono stati imposte visite mediche più approfondite e più costose. La Val Luretta ha installato un nuovo defibrillatore.

«Con questo contributo l’Amministrazione Comunale intende esprimere il proprio apprezzamento per lo sforzo sostenuto dalle società calcistiche in tempi molto difficili, quando gli impianti sportivi hanno consentito di accogliere i nostri ragazzi offrendo loro l ‘opportunità di svolgere attività motoria all’aperto assolutamente utili e necessarie per la tutela della salute. I rappresentanti delle società hanno ringraziato il Comune assicurando la continuità del loro impegno. Le varie attività sono già ripartite - hanno commentato - nel rispetto delle note regole precauzionali quali il distanziamento a cui si è aggiunto ora l’introduzione del green pass».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alle società sportive Val Luretta Soccer e U.S. Gragnano un contributo di 7500 euro
IlPiacenza è in caricamento