Alseno, orario prolungato all'asilo per rispondere ai bisogni delle famiglie

L’assessore alle Politiche Sociali Sara Magnani: «La copertura di queste due ore aggiuntive può garantire maggior serenità e attimi di respiro preziosi per le famiglie»

Sopra l'asilo di Alseno. Sotto l'assessore Sara Magnani

Il nuovo anno educativo ha portato una novità importante per le famiglie dei bimbi iscritti all’asilo nido comunale “Dott. P.L. Rossi” di Alseno: dal mese di ottobre, infatti, è partito il servizio di prolungamento dell'orario di apertura della struttura dalle ore 16 fino alle ore 18. Un servizio importante quello introdotto dall’Amministrazione, che risponde alle esigenze avanzante da alcune famiglie, a seguito di un’indagine conoscitiva svolta tra gli utenti nel corso del 2018. Per l'anno scolastico 2019-2020 i posti con il prolungato sono 7, su un totale di 21.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Magnani Sara Assessore Alseno-2L’asilo, che accoglie bimbi di età compresa tra i 9 e 36 mesi, è aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 7.30 alle ore 16: il prolungamento d’orario di nuova istituzione  permette alle 6 famiglie che ad oggi vi hanno aderito, di lasciare i piccoli due ore in più, ovvero fino alle ore 18. Già nel negli scorsi anni si era ampliato l'orario di apertura di una mezz'ora, anticipando l'apertura dalle ore 7.45 alle ore 7.30 e posticipando la chiusura dalle ore 15.45 alle ore 16.00. «Il prolungamento del servizio nido va a colmare un vuoto importante - spiega il sindaco Davide Zucchi -. Sono infatti numerose le famiglie, soprattutto quelle prive di una rete parentale, che quotidianamente devono trovare soluzioni alternative, spesso molto onerose, per conciliare lavoro e figli. Ben vengano i nidi gratuiti, così come ripetutamente annunciato dal Governo giallo-rosso, ma se vogliamo davvero aiutare le famiglie i servizi educativi non possono interrompersi nel primo pomeriggio ma devono proseguire anche nelle ore tardo pomeridiane». L’assessore alle Politiche Sociali Sara Magnani commenta: «La quotidianità di noi genitori è quella di avere giornate lavorative piene e la copertura di queste due ore aggiuntive può garantire maggior serenità e attimi di respiro preziosi per le famiglie che in caso di necessità possono lasciare i loro piccoli fino alle 18 con educatrici e negli stessi luoghi dove i bimbi vivono la loro crescita ogni giorno».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ha una relazione con l'allieva, lei lo perseguita e lui la denuncia per stalking

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento