Altri dieci milioni di euro per l'ospedale di Piacenza. Dal Governo venti milioni per potenziare la sanità locale

Risorse che saranno messe a disposizione dal Governo. La notizia è arrivata nel corso della visita agli ospedali di Piacenza e provincia del ministro della Salute, Roberto Speranza, insieme al presidente della Regione, Stefano Bonaccini

Un momento della visita di Speranza e Bonaccini a Fiorenzuola (foto Leonardo Trespidi)

Altri 10 milioni di euro per il nuovo ospedale di Piacenza. Per farne una struttura ancor più innovativa ed ecologica, grazie a interventi di efficientamento energetico (impianto fotovoltaico, coibentazione dei muri esterni, e così via) che le nuove risorse renderanno possibili. Risorse che saranno messe a disposizione dal Governo, d’accordo nell’accettare la richiesta dei nuovi fondi arrivata dalla Regione. Un via libera che andrà così ad aumentare il pacchetto di 20 milioni stanziati solo poche settimane fa dall’Esecutivo per il nosocomio previsto nel capoluogo emiliano – un investimento da oltre 156 milioni di euro –, incremento che dovrà essere ratificato in Conferenza Stato-Regioni così come avvenuto per i fondi precedenti.

La notizia è arrivata nel corso della visita agli ospedali di Piacenza e provincia del ministro della Salute, Roberto Speranza, insieme al presidente della Regione, Stefano Bonaccini. L’ospedale di Fiorenzuola d’Arda, quello di Castel San Giovanni, quello di Bobbio e, infine, quello di Piacenza, sono state le tappe toccate nel territorio. Appuntamenti utili anche a fare il punto sul programma di interventi, definiti assieme agli amministratori locali, che riguarderanno il potenziamento della rete sanitaria provincialepiccoli ospedali, Case della salute, nuove tecnologie. Lavori la cui copertura finanziaria è data dai 20 milioni garantiti dal Governo a inizio settembre, che permettono alla Regione di stornare una cifra di pari importo dal progetto del nuovo Ospedale del capoluogo emiliano a favore, appunto, dei servizi territoriali, per potenziare i servizi a favore di cittadini e utenti. In un’area che è stata la più colpita dalla pandemia in Emilia-Romagna.

Col ministro Speranza e il presidente Bonaccini, presenti l’assessore regionale alle Politiche per la salute, Raffaele Donini, la presidente della Provincia (e sindaco di Piacenza), Patrizia Barbieri, e il direttore generale dell’Azienda Usl di Piacenza, Luca Baldino. «Il territorio è la vera chiave- sottolinea il ministro Speranza, che ha ringraziato medici, infermieri e operatori sanitari per il lavoro straordinario che fanno ogni giorno-. Dobbiamo costruire un Sistema sanitario nazionale in cui non siano le persone a inseguire i nostri presidi ma in cui è il servizio stesso che il più possibile incontra le esigenze, le domande delle persone sul proprio territorio. Anche per questo, con il presidente Bonaccini abbiamo voluto che questa visita non fosse solo concentrata nel capoluogo ma che provasse a toccare le diverse zone proprio perché pensiamo che nel futuro bisognerà puntare più possibile sulla capacità del servizio sanitario nazionale di radicarsi sul territorio. Da qui oggi arriva il messaggio di un lavoro che è in corso. La politica deve fare molte cose concrete: ci era stato chiesto un segnale di attenzione verso una parte d'Italia che ha pagato uno dei prezzi più alti e questi fondi sono una prima risposta concreta, per strutture moderne che aiutino le comunità locali».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Ulteriori 10 milioni per il nuovo ospedale di Piacenza sono un’altra dimostrazione di ciò che serve fare: investire sulla sanità pubblica per renderla ancora più forte- afferma Bonaccini-. Dev’essere la priorità dalla quale far ripartire il Paese, lasciandoci alle spalle la stagione dei tagli. In Emilia-Romagna lo stiamo facendo e siamo molto soddisfatti che questa nostra richiesta sia stata accolta dal Governo: fondi che saranno destinati alla completa sostenibilità ambientale del nuovo nosocomio affinché sia, da ogni punto di vista, il massimo dell’innovazione disponibile. E grazie all’impegno di tutti, siamo pronti con il progetto di potenziamento e rinnovamento dei servizi territoriali, per una medicina sempre più vicina ai cittadini. Ringrazio poi il ministro Speranza per aver rispettato l’impegno che avevamo preso insieme con sindaci e amministratori del piacentino: tornare qui alla prima occasione, nella provincia più colpita dalla pandemia, per programmare i 20 milioni aggiuntivi stanziati dal Ministero a favore di tutta la sanità piacentina per progetti condivisi dai sindaci».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento