Guanti e mascherine gettati a terra, potenziati i controlli. Al via la campagna “Ama la tua città”

Un progetto volto a contrastare il fenomeno dell’abbandono dei dispostivi di protezione da Covid-19 sul territorio urbano

La presentazione del progetto

Nel pomeriggio di giovedì 11 giugno è stata presentata la nuova campagna di sensibilizzazione del ciclo “Ama la tua città”, volta a contrastare il fenomeno dell’abbandono di mascherine e guanti sul territorio urbano. A illustrarne i dettagli l’assessore alla Sicurezza Luca Zandonella e il comandante della Polizia Locale Giorgio Benvenuti. «Purtroppo anche a Piacenza si notano sempre più spesso guanti monouso e mascherine per la protezione da Covid-19 usati e gettati per strada, nelle piazze e nei parcheggi (in qualche caso addirittura in prossimità dei cestini dei rifiuti). Ora, se da un lato guanti e mascherine sono dispositivi indispensabili per affrontare la “fase 2”, dall’altro il loro abbandono a terra rappresenta - oltre che un evidente danno per l’ambiente - un potenziale veicolo di contagio» ha sottolineato l’assessore Zandonella.

«La nuova campagna di sensibilizzazione “Ama la tua città” prevede il potenziamento dei controlli da parte della Polizia Locale e una serie di manifesti posizionati, in questi giorni, sulle strade per richiamare l’attenzione dei piacentini sul corretto smaltimento dei Dpi monouso. Questi rifiuti, infatti, così come previsto dalle norme nazionali e regionali, devono essere conferiti nei contenitori della raccolta indifferenziata. Abbandonare rifiuti in strada è sempre un gesto esecrabile, un atto di inciviltà che danneggia l’ambiente e che oggi, a causa dell’emergenza Coronavirus, potrebbe provocare un serio e immediato danno alla salute dei cittadini. L’invito è quindi quello di usare sempre la mascherina all’aperto - se non si può mantenere la distanza di un metro - e nei locali pubblici - inclusi i mezzi di trasporto - e i guanti laddove raccomandato, ma al contempo a smaltire tali dispositivi correttamente nell’indifferenziata» ha concluso l’assessore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Questa è una campagna molto attuale, in quanto l'uso delle mascherine è ormai quotidiano e il fenomeno del loro abbandono sta interessando la nostra città da vicino» ha aggiunto il comandante Giorgio Benvenuti. «Bisogna continuare ad usarle ma anche disfarsene nel modo corretto. Naturalmente sono previste sanzioni per chi non rispetta le regole: dai 25 ai 150 euro di multa per il mancato smaltimento del rifiuto e dai 400 ai mille euro per il mancato utilizzo della mascherina».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

  • Invia le foto del tradimento alla moglie dell'amante della sua compagna, prima condanna per revenge porn a Piacenza

  • Sorprende i ladri in casa, 90enne scaraventata a terra e rapinata

  • «Ho ucciso Leonardo, ma l’ho fatto per difendermi. Chiedo scusa alla famiglia»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento