Lunedì, 21 Giugno 2021
Attualità

Anche i servizi del Comune di Piacenza approdano sulla app IO

In particolare, è stato attivato l'invio delle notifiche per le procedure espletate tramite la piattaforma regionale “Accesso Unitario”

Anche il Comune di Piacenza, grazie all'adesione all'Accordo attuativo della Community Network Emilia Romagna per la digitalizzazione dei servizi pubblici, è tra gli enti presenti sull'applicazione nazionale IO. In particolare, è stato attivato l'invio delle notifiche per le procedure espletate tramite la piattaforma regionale “Accesso Unitario”, uno strumento di semplificazione amministrativa della Regione Emilia-Romagna che permette a cittadini, imprese e professionisti di generare e inviare istanze (attività produttive, edilizia, sismica, ecc.) agli sportelli telematici degli enti. Tramite IO sarà possibile ricevere avvisi sull'avvenuta consegna della pratica all’ente e ricevere eventuali avvisi di richiesta di integrazione di una pratica precedentemente presentata.

«Entro il primo semestre di quest'anno – spiega il vice sindaco Elena Baio – contiamo di far partire la possibilità di ulteriori avvisi ai cittadini attraverso la app IO, ad esempio per ricordare la scadenza della carta d'identità elettronica o il ritiro della tessera elettorale, per aggiornamenti sullo stato delle pratiche relative al cambio di residenza, per la notifica di pagamenti effettuati o da effettuare o l'iscrizione all'albo degli scrutatori. Inoltre ogni volta che si presenterà una pratica attraverso lo sportello telematico, potrà arrivare anche una notifica sul cellulare attraverso l'app IO».

La fornitura di servizi tramite l'applicazione varata dallo Stato, indispensabile per fruire del programma Cashback o altri bonus economici, rientra tra le misure previste dal Piano di trasformazione digitale che la Giunta ha approvato, per il Comune di Piacenza, nel mese di febbraio, dando attuazione sia al succitato Accordo regionale, sia al Decreto Semplificazioni del luglio 2020. 

«L'ampliamento dei servizi online – sottolinea l'assessore Baio – è l'elemento cardine del più ampio programma di innovazione strategica che l'Amministrazione sta portando avanti, in un'ottica di crescente immediatezza nel rapporto con gli utenti e semplificazione della burocrazia. Rendere progressivamente disponibili, anche sulla app IO, le procedure comunali che si possono gestire in via telematica, significa ottimizzare le risorse e gli strumenti di cui i cittadini possono oggi disporre, semplicemente collegandosi con il proprio smartphone. Si tratta di una tappa ulteriore in quel percorso che già da tempo abbiamo avviato con l'uso del sistema PagoPA, la promozione dell'identità digitale Spid e l'entrata in funzione, dall'inizio di febbraio, del nuovo sportello telematico che, affiancandosi ai servizi online già esistenti, consente oggi di completare comodamente via web oltre il 90 per cento delle pratiche del Comune di Piacenza».

Sul sito www.comune.piacenza.it sono consultabili nel dettaglio tutte le informazioni inerenti allo sportello telematico e all'ottenimento – sempre gratuito – delle credenziali Spid, rivolgendosi su appuntamento agli sportelli Quic di viale Beverora per completare le procedure dopo la pre-registrazione online. «A questo proposito – conclude il vice sindaco Elena Baio – i nostri operatori sono a disposizione per assistere i cittadini in questa trasformazione e per favorire la piena accessibilità ai nuovi servizi, con iniziative di divulgazione mirate proprio a contrastare il digital divide.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche i servizi del Comune di Piacenza approdano sulla app IO

IlPiacenza è in caricamento