Martedì, 22 Giugno 2021
Attualità

"Andar per calendari", i 365 giorni del Parco dell’Aveto

Viaggio nel tempo con gli almanacchi di una volta e i calendari 2021

La nostra carrellata su almanacchi e calendari di interesse locale per l’anno che è alle porte, presenta oggi i 365 giorni del calendario “In cammino tra pascoli alti, malghe e transumanze”.

Puntuale anche quest’anno il calendario del Parco dell’Aveto è uno strumento che, accompagna lungo tutto l’anno chi lo possiede, con le immagini attività del territorio, dei pregi naturali.  Tema per l’anno 2021 la pastorizia, con i suoi movimenti e i suoi ritmi ancestrali.

Non tutti sanno - si legge nella presentazione - che il sistema variegato di habitat delle aree aperte, ricco di peculiarità naturalistiche, che intervalla in altura la continuità dei boschi, altrimenti ininterrotta, che oggi rappresenta una delle principali ricchezze per la biodiversità ambientale del Parco e che dona tanta bellezza ai suoi scenari paesaggistici, è del tutto “artificiale”, dovuta al millenario lavoro dei pastori e al morso di innumerevoli generazioni di mandrie…; nota a tutti è invece  la straordinaria qualità dei prodotti della filiera dei pascoli che derivano dalla pastorizia d’altura: una serie di eccellenze che vanno dal latte, ai formaggi, alle ricotte, agli yogurt, alla carne e ai mieli millefiori che ancora oggi garantiscono lavoro, tradizione e risorsa per i valligiani, e garanzia di gusto e genuinità per i consumatori più attenti. Il mantenimento del paesaggio di pascolo e praterie d’altura operato dagli allevatori sui nostri monti, svolge inoltre un fondamentale ruolo di servizio ecosistemico: pascoli curati e attivi sono elemento di presidio e prevenzione del dissesto idrogeologico, che invece si ingenererebbe nelle terre abbandonate e lasciate improduttive.

Non è casuale che recentemente la Transumanza sia stata proclamata “Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità” dall’UNESCO. Protagonisti delle immagini- mese, quindi, sono quegli animali domestici che tanta parte hanno avuto nella creazione dei paesaggi e dell’economia montana.  

Il calendario, acquisibile scrivendo a info@parcoaveto.it, è stato ideato da Paolo Cresta con la collaborazione di Annalisa Campomenosi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Andar per calendari", i 365 giorni del Parco dell’Aveto

IlPiacenza è in caricamento