Anziani in casa di riposo e famiglie: comunicare ai tempi del Coronavirus

Casa San Giuseppe ha creato un ponte comunicativo digitale che connette, almeno virtualmente ospiti e famiglie, grazie a Whatsapp per la condivisione di foto, video e messaggi, e delle video-chiamate, per sentirsi, vedersi e ridere insieme abbattendo le distanze

In una situazione di emergenza come quella che tutta Italia sta vivendo in questi giorni, fare visita ai propri cari nelle Strutture e residenze per anziani non è al momento  fisicamente possibile. Infatti, i nuovi provvedimenti emanati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri “ai sensi e per effetto del comma 1. Del DPCM 04/03/2020” comunicano “le nuove misure per il contrasto ed il contenimento sull’intero territorio nazionale del diffondersi del Coronavirus modificano le precedenti regole di accesso dei visitatori alle Residenze”: quindi, “l’accesso di parenti e visitatori a strutture di ospitalità e lungodegenza, residenze sanitarie assistite (RSA) e strutture residenziali per anziani, autosufficienti e non, è limitata ai soli casi indicati dalla direzione sanitaria della struttura, che è tenuta ad adottare le misure necessarie a prevenire possibili trasmissioni di infezioni”. Tuttavia, comunicare con i propri parenti e i propri cari non è impossibile: basta affidarsi al digitale, proprio come è successo in CRA Casa San Giuseppe, struttura del Gruppo Edos di Piacenza, dove alcune ospiti hanno deciso di creare un importante e divertente - ma anche toccante - video-messaggio, già diventato virale, veicolato sulla pagina Facebook della Struttura , in cui hanno ricordato l’importanza del “restare a casa” per il loro bene, e per il bene delle proprie famiglie.

A noi hanno chiesto di andare in guerra e ci siamo andati, a voi in fondo chiedono solo di stare sul divano…”: questo un frammento del video, poche parole che fanno sorridere ma che mettono l’accento su quel piccolo sacrificio momentaneo necessario per tutelare la salute collettiva e di chi si trova in condizioni di maggiore fragilità. E da qui nasce un ponte comunicativo digitale che connette, almeno virtualmente ospiti e famiglie, grazie a Whatsapp per la condivisione di foto, video e messaggi, e delle video-chiamate, per sentirsi, vedersi e ridere insieme abbattendo le distanze. Piccoli ma grandi meccanismi di comunicazione che il Gruppo sta mettendo in atto non solo nella struttura di Piacenza, ma in tutte le Rsa - 17 in 5 regioni diverse - per condividere la quotidianità in struttura, nonostante l’emergenza, lanciando segnali positivi per chi è all’esterno, in attesa che tutto torni alla tanto attesa normalità. Per maggiori informazioni è possibile chiamare la struttura al numero 0523714711 o scrivere a cra.casasangiuseppe@eukedos.it.

CRA Casa San Giuseppe

CRA Casa San Giuseppe è situata a Piacenza, in una zona facilmente raggiungibile nella parte ovest della città. L’edificio, circondato da un bel giardino esterno, si compone di tre piani adibiti alla residenzialità degli ospiti, dove sono presenti camere singole, doppie e triple, luminose, spaziose e ben curate. Al piano terra si trovano la reception, gli uffici amministrativi, l’ambulatorio medico e le zone comuni, tra cui un angolo bar, un salone per le attività di animazione, un locale dedicato al servizio parrucchiera ed una cappella per le funzioni religiose; al primo piano è ubicato il Centro Diurno e il Nucleo Mimosa, destinato all’accoglienza di persone con gravissima disabilità acquisita ai sensi della DGR 2068/2004 (GRACER); a questo livello è inoltre presente una palestra attrezzata per le attività riabilitative. Ogni piano è provvisto di un ampio soggiorno con tisaneria e un accogliente sala da pranzo.

Gruppo Edos

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Gruppo Edos è attivo nella fornitura di servizi socio sanitari di accoglienza residenziale ad anziani, anche autosufficienti, o adulti inabili; questa attività si sviluppa e si integra nella rete di servizi presenti sul territorio, mediante apposite convenzioni e accordi con le amministrazioni competenti in ottemperanza alle normative vigenti. Le strutture del Gruppo Edos accolgono anziani, gravi e gravissimi disabili, persone con decadimento cognitivo, lieve, medio e grave, pazienti con patologie di carattere psichiatrico, sia in regime residenziale, che diurno, sia per soggiorni definitivi o temporanei. Il Gruppo gestisce 17 residenze Sanitarie Assistenziali localizzate in Lombardia, Piemonte, Abruzzo, Valle D’Aosta e Emilia Romagna, per circa 1400 posti letto complessivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento