Arredo urbano, posizionate le nuove fioriere: «Diamo ordine alla città»

Fiori biancorossi nelle fioriere che ricordano il colore del “Gotico”. Il Comune ha acquistato e posizionato una ventina di arredi nel centro storico. E si pensa a un protocollo per i dehors

«Dobbiamo dare ordine alla città, girando per il centro storico ci eravamo accorti del proliferare di fioriere e rastrelliere di diverso tipo, oltre a transenne “da cantiere”. Era un arredo urbano un po’ raffazzonato. L’idea è stata quella di liberare il più possibile gli spazi da fioriere vecchie e rotte, che erano diventate dei cestini, per dare uniformità. Quelle vecchie erano grosse e pesanti, dovevamo addirittura fare un bando da 5mila euro solo per spostarle con un muletto in occasione delle fiere». Così l’assessore all’urbanistica Erika Opizzi ha motivato l’intervento da oltre 25mila euro di acquisto delle nuove fioriere di arredo urbano per il centro storico. Si tratta di una ventina di fioriere (d’acciaio “corten” con lagerstroemia o hibiscus, rossi e bianchi) posizionate nelle vie principali e nelle piazze del centro storico: alcune sono state tenute nei magazzini del Comune di scorta.Opizzi e Tassi-2

«Per la scelta delle fioriere siamo partiti dal colore – ha spiegato Opizzi affiancata dall’assessore ai lavori pubblici Marco Tassi - riteniamo che il rosso dei mattoni del Gotico sia il colore principale da seguire per le fioriere. Però le volevamo né pesanti da dover impiegare dei mezzi, né troppo leggere per non vederle spostate dai vandali. Ci voleva una pianta resistente allo smog, che non geli e non abbia bisogno di tanta acqua. Queste daranno fiori bianchi e rossi, i colori di Piacenza, e qualcuna darà anche foglie rosa. E non ostruiranno la visibilità degli automobilisti di passaggio. Le transenne servono per l’ordine pubblico, ma non devono dare l’idea della città che è un cantiere». Il Comune ha l’intenzione di rivedere anche i dehors dei pubblici esercizi del centro città.  «La nostra idea – ha aggiunto ancora l’assessore Opizzi - è anche quella di predisporre un protocollo e un regolamento per i dehors del centro storico. «Nelle piazze della città ci deve essere attenzione e cura, potremmo decidere di uniformarli di piazza in piazza. Per il momento ci sono solo linee guida nel Rue che vogliamo integrare».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento