Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Asilo al Pellegrino e Casa della Memoria, il Centro Culturale di Gragnano presto a nuova vita

Un momento della presentazione

Offrirà asilo al Pellegrino e sarà Casa della Memoria, il nuovo Centro Culturale di Gragnano che scaturirà dai prossimi lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza dell’edificio. Questo è ciò che è emerso in occasione dell’incontro pubblico voluto dall’Amministrazione Comunale per presentare la progettazione esecutiva  dell’intervento redatta dai tecnici incaricati Claudio Pancini e Massimo Pancini. «Abbiamo voluto che l’incontro si svolgesse proprio nei locali oggetto di ristrutturazione proprio perché si  cogliesse meglio la necessità  dell’intervento e i cambiamenti conseguenti» spiega l’assessore ai Lavori pubblici Cristiano Schiavi. Questi i lavori in sintesi. Si procederà al rinforzo del perimetro della struttura e del tetto, soggetto ora ad infiltrazioni, si rifaranno completamente gli impianti di riscaldamento ed elettrici e i servizi igienici. Si manterranno e ristruttureranno i due locali di ingresso e si realizzaerà una controsoffittatura ad altezza variabile ( nella parte più bassa 3,60 metri). L’illuminazione avverrà con faretti e strisce a led, l’impianto audio e di videoproiezione saranno fissi. Le due novità più significative saranno il soppalco e la stanza del Pellegrino. Il primo viene  recuperato e sarà raggiungibile con una scala interna in ferro e legno, creando un ampio spazio a disposizione del Centro Aggregativo Giovanile. La stanza del Pellegrino, accessibile dall’esterno è posta lateralmente e sarà destinata ad accogliere coloro che transiteranno sul Cammino di San Colombano che attraversa anche il territorio di Gragnano. L’importo dei lavori, pari a 400mila euro circa, è finanziato grazie  a significati contributi esterni che l’Amministrazione è riuscita a recuperare attraverso due diversi canali regionali: la Protezione Civile, in quanto l’immobile è sede coperta  di aggregamento in caso di calamità naturali e, il Bando di Generazione Urbana  a cui il Comune ha partecipato attraverso il Progetto Francigena in Comune che ha visto il coinvolgimento di cinque Comuni attraversati dalla via Francigena e da Gragnano che invece è interessato dal Cammino di San Colombano. «Proprio questo finanziamento spiega la necessità di destinare una stanza all’ospitalità del pellegrino , il quale potrà conoscere anche la storia più recente del Paese attraverso il  costruendo Archivio della Memoria Gragnanese, di cui l’immobile diventerà sede», prosegue il sindaco Patrizia Calza cosicché lo storico Ex Cinema tornato alla dignità di un tempo non solo potrà ospitare convegni e manifestazioni ma diventerà luogo simbolo della storia locale». I lavori partiranno in contemporanea tra i diversi Comuni coinvolti nel Progetto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asilo al Pellegrino e Casa della Memoria, il Centro Culturale di Gragnano presto a nuova vita

IlPiacenza è in caricamento