Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Aumentano le famiglie senza lavoro, si spera nella ripresa»

Caritas è sempre presente sul territorio e tra le persone: cos’è cambiato in questi mesi della pandemia? Lo abbiamo chiesto a Mario Idda, direttore della Caritas diocesana. Sgorbati (Assessore): «Aumentate richieste di vicinanza, le persone hanno bisogno di tornare a socializzare»

Si torna lentamente a riaprire dopo mesi di chiusure e restrizioni. Caritas è sempre presente sul territorio e tra le persone: cos’è cambiato in questi mesi?

«Il problema del lavoro si sta abbattendo in maniera grave sulle famiglie e quelle con una sola risorsa che ha un reddito e quelle che fanno i conti con la perdita di lavoro o la cassa integrazione vanno in difficoltà – spiega Mario Idda, direttore della Caritas diocesana -. Il fenomeno si sta aggravando: speriamo che la pandemia, attraverso le vaccinazioni, si attenui e che si risolva la parte sanitaria così da poter riprendere le attività e permettere alle persone di lavorare per avere una risorsa per poter vivere».

Negli uffici delle istituzioni tante sono state le richieste di aiuto pervenute.

«Il Covid ha fatto aumentare richieste di aiuto economico e di vicinanza – aggiunge l’assessore ai Servizi Sociali del Comune di Piacenza, Federica Sgorbati -: le persone hanno bisogno di tornare a socializzare e nel periodo precedente vissuto avevano necessità di sentire vicino le istituzioni ed enti che tanto hanno fatto per la comunità».

Si parla di

Video popolari

«Aumentano le famiglie senza lavoro, si spera nella ripresa»

IlPiacenza è in caricamento