menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
VIttorio Sgarbi

VIttorio Sgarbi

«Bellissimo, tornerò con un binocolo per vedere meglio gli affreschi e gli stucchi»

Vittorio Sgarbi, a margine dell’intervento in procura per l’esposto contro la riqualificazione della ex chiesa del Carmine, si è occupato di un’altra ex chiesa: quella di San Lorenzo

«Bellissimo, tornerò con un binocolo per vedere meglio gli affreschi e gli stucchi». Vittorio Sgarbi, a margine dell’intervento in procura per l’esposto contro la riqualificazione della ex chiesa del Carmine, si è occupato di un’altra ex chiesa: quella di San Lorenzo. Il critico d’arte ha visto i lavori ed è entrato, entrato da Carlo Loranzi, che in quello spazio sta realizzando un auditorium. Colpito dalla bellezza della chiesa del ‘300, a Sgarbi è stato fatto notare il bellissimo affresco che ritrae i santi Agostino e Rocco e la committente. Il parlamentare si è aggirato tra le navate, osservando con attenzione le cappelle e guardando da vicino la parti di affreschi rimaste. Loranzi ha spiegato a Sgarbi le finalità e le modalità dell’intervento. Trovandosi nel cuore antico della città, Sgarbi è anche entrato a Palazzo Landi - sede del Tribunale - e gli sono stati fatti notare i lavori di restauro voluti e portati a termine dall’ex presidente del Tribunale, Italo Ghitti. Il critico cui certo non manca la curiosità, è poi salito nelle aule per vedere i grandi saloni di Palazzo Landi. Infine, bagno di folla quando alcune persone che lo hanno riconosciuto si sono volute far fotografare con lui. E lui, con un sorriso, ha accettato con cortesia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccino, a Piacenza in arrivo quasi 54mila dosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento