Benemerenza civica “Piacenza Primogenita d’Italia”, entro il 31 gennaio le candidature

Il riconoscimento può essere concesso a cittadini italiani o stranieri, così come a sodalizi o istituzioni di vario genere che abbiano contribuito al miglioramento della qualità della vita e della convivenza sociale grazie alla propria attività professionale o nel volontariato, in ambito culturale, politico o amministrativo

Dovranno essere formalizzate entro il 31 gennaio, le candidature per il conferimento della benemerenza civica “Piacenza Primogenita d’Italia”, che viene tradizionalmente assegnata a personalità o realtà associative che si siano distinte per l’impegno a favore della comunità, nel corso della cerimonia istituzionale per la ricorrenza del 10 maggio, che celebra l’annessione plebiscitaria, nel 1848, al nascente Regno d’Italia 

Le proposte di attribuzione, come prevede il Regolamento pubblicato sul sito www.comune.piacenza.it , possono essere avanzate dal sindaco o da almeno un terzo dei consiglieri comunali, nonché da enti, associazioni, comitati e organismi di partecipazione attivi sul territorio. Il riconoscimento può essere concesso a cittadini italiani o stranieri (anche alla memoria), così come a sodalizi o istituzioni di vario genere che abbiano contribuito, in modo significativo, al miglioramento della qualità della vita e della convivenza sociale grazie alla propria attività professionale o nel volontariato, in ambito culturale, politico o amministrativo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le proposte – corredate di biografia, motivazioni e ogni altra indicazione utile – dovranno essere inviate all’indirizzo segreteria.sindaco@comune.piacenza.it entro il termine del 31 gennaio e saranno successivamente sottoposte alla valutazione della Commissione appositamente costituita. L’onorificenza, attribuita nel 2019 al vescovo di Piacenza monsignor Gianni Ambrosio, viene assegnata dal 2014: per la prima edizione venne conferita all’Associazione nazionale Alpini, nel 2015 ad Africa Mission – Cooperazione e Sviluppo, nel 2016 alla professoressa Anna Braghieri, nel 2017 a don Giorgio Bosini e nel 2018 all’ingegner Luciano Gobbi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scandalo Levante, indagato il colonnello dell'Arma Corrado Scattaretico

  • Rissa al Tuxedo, parla il gruppo dei campani: «Noi offesi, minacciati e insultati»

  • San Polo, camion di pomodori si ribalta e perde tutto il carico

  • Calvino e Don Minzoni: due fratelli positivi al Coronavirus, isolate 54 persone

  • Muore schiacciato sotto un trattore a Ferriere

  • Perde il controllo dell'auto e finisce contro un albero, ferito un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento