Bobbio, da Croce rossa e Guardie ambientali una donazione di venti tute per Casa di Iris

Larceri e Bazzoni: «La Casa di Iris è una importante risorsa per tutta la collettività e aiutarla in un momento di difficoltà è necessario oltre che doveroso»

Fabio Larceri e Emanuele Bazzoni

La Croce rossa di Bobbio e le Guardie ambientali hanno donato venti tute protettive alla Casa di Iris di Piacenza. Dopo aver ricevuto la notizia che nell'hospice piacentino era stata segnalata la mancanza di questi importanti dispositivi di protezione, il personale Cri di Bobbio e le Guardie Giurate Ambientali che operano nel capoluogo della Valtrebbia hanno preso l'iniziativa e si sono subito attivate. Il coordinatore del gruppo della Cri di Bobbio, Fabio Larceri, e il comandante provinciale delle Guardie Giurate Ittiche-Ambientali Arci pesca Fisa Emanuele Bazzoni, hanno immediatamente attivato i propri militi e la società civile per recuperare il materiale necessario.
Dopo una raccolta fondi e la donazione di alcune tute, ne sono state recuperate venti tra monouso e sterilizzabili.
«È il segnale che il mondo del volontariato bobbiese non rivolge la sua attenzione solo alla propria comunità ma in caso di emergenza e bisogno non dimentica le necessità di tutta la comunità piacentina. La Casa di Iris è una importante risorsa per tutta la collettività e aiutarla in un momento di difficoltà è necessario oltre che doveroso» hanno sottolineato i due promotori Larceri e Bazzoni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

bobbio croce rossa guardie ambientali-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Nina Zilli porta Guido Meda in giro per la Valtrebbia

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

  • Diventano parenti al matrimonio e poi si picchiano al bar: due feriti e una denuncia

  • «Ho ucciso Leonardo, ma l’ho fatto per difendermi. Chiedo scusa alla famiglia»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento