Edizione 2022 / Bobbio

Bobbio Film Festival: stasera la proiezione di Settembre, opera prima di Giulia Steigerwalt

Ieri serata di grande intensità al Bobbio Film Festival con Leonardo Di Costanzo e il suo “Ariaferma”, sala gremita e pubblico attento al dibattito dopo la proiezione. Mercoledì 3 agosto un protagonista d’eccezione: Giuseppe Tornatore al termine della proiezione di Ennio

Ieri serata di grande intensità al Bobbio Film Festival con Leonardo Di Costanzo e il suo “Ariaferma”, sala gremita e pubblico attento al dibattito dopo la proiezione. Stasera martedì 2 agosto il Bobbio Film Festival prosegue con la proiezione di Settembre, opera prima della regista esordiente Giulia Steigerwalt che ha conquistato il Nastro d’Argento come miglior regista esordiente grazie a questo film, un racconto corale che prende le mosse da un giorno di settembre in cui tre personaggi si accorgano che la vita in cui si ritrovano non è quella che sognavano. Che la felicità è un’idea lontana. Ma forse ancora possibile.

Non è semplice restare indifferente al sospetto di un male incurabile per Francesca, specie se il marito sembra ignorarla. Né è facile per l’adolescente Maria prepararsi ad avere una storia d’amore con un coetaneo troppo disinibito, ben diverso dal simpatico Sergio, il figlio di Francesca, disposto ad allenarla a quanto l’aspetta. Ma non se la passa bene neanche il medico da cui Francesca attende di sapere: Guglielmo, infatti, sembra disinteressato al mondo e quale unico tramite con la realtà è una giovane prostituta che non può però ricambiare il suo senile attaccamento.

Giulia Louise Steigerwalt dopo un inizio di carriera da attrice, si dedica alla sceneggiatura, firmando Moglie e maritoCroce e delizia e Marilyn ha gli occhi neri di Simone Godano e Il campione di Leonardo D'Agostini. Settembre è la sua prima opera da regista.

 l termine del film Giulia Steigerwalt e la protagonista del film Barbara Ronchi si intratterranno con il pubblico nell’atteso momento dell’incontro-confronto serale dopo proiezione, moderato ogni sera dal critico cinematografico Enrico Magrelli. A fine serata agli artisti ospiti sarà donata una litografia originale realizzata a tiratura limitata a partire da un disegno di Marco Bellocchio sul film “Esterno notte”.

Mercoledì 3 agosto un protagonista d’eccezione: Giuseppe Tornatore al termine della proiezione di Ennio.

Il Bobbio Film Festival, diretto da un comitato costituito dal suo fondatore Marco Bellocchio, originario del borgo emiliano, da Pier Giorgio Bellocchio e Paola Pedrazzini, si radica nell’ormai storica progettualità artistica della Fondazione Fare Cinema, in sinergia con il Comune di Bobbio (che conferirà la cittadinanza onoraria a Marco Bellocchio nel corso del Festival) con il sostegno di Ministero dei Beni Culturali, Regione Emilia-Romagna e soprattutto di Fondazione di Piacenza e Vigevano, la realtà con cui Fondazione Fare Cinema ha stretto un’importante sinergia con la neonata Bottega XNL nel cuore di Piacenza.

Info www.fondazionefarecinema.it

INFO E BIGLIETTI

Biglietto singolo: € 8 posto numerato

I biglietti sono acquistabili allo IAT di Bobbio (piazza S. Francesco) tutti i giorni dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30, nelle sere di Festival a Bobbio all’ingresso del chiostro di San Colombano (in piazza Santa Fara) dalle 19.30 alle 21.30 oppure online su www.fondazionefarecinema.it nella sezione del sito Bobbio Film Festival.

In caso di maltempo sulle pagine Facebook e Instagram di Fondazione Fare Cinema saranno indicati gli aggiornamenti sull’agibilità degli spettacoli.

Per informazioni telefonare al 333 5810876 dalle 10.00 alle 14.00 e dalle 16.00 alle 19.00 oppure scrivere a biglietteria@fondazionefarecinema.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bobbio Film Festival: stasera la proiezione di Settembre, opera prima di Giulia Steigerwalt
IlPiacenza è in caricamento