A Bobbio la seconda edizione del Concorso Internazionale di Musica Sacra San Colombano

L’intento del Concorso rimane sempre lo stesso dello scorso anno: valorizzare i giovani talenti, far conoscere la bellezza del nostro territorio e non da ultimo di far avvicinare i cantanti e il pubblico alla Musica Sacra che annovera nel suo vasto repertorio veri e propri gioielli musicali.

Un momento del concorso

Dopo la vittoria come “Borgo dei Borghi” nel contest di Rai Tre  della trasmissione Kilimangiaro, Bobbio continua ad accogliere i più importanti eventi culturali della provincia di Piacenza. Il 22, il 23 e il 24 novembre ha ospitato la seconda edizione del Concorso Internazionale di Musica Sacra San Colombano.

Il Concorso è stato organizzato dall’Associazione DeA, donne e Arte in collaborazione e con il contributo del Comune di Bobbio e con il sostegno della Regione Emilia Romagna. L’intento del Concorso rimane sempre lo stesso dello scorso anno: valorizzare i giovani talenti, far conoscere la bellezza del nostro territorio e non da ultimo di far avvicinare i cantanti e il pubblico alla Musica Sacra che annovera nel suo vasto repertorio veri e propri gioielli musicali.

Quest’anno il concorso ha visto la partecipazione di cori polifonici provenienti da tutta Italia e di giovani solisti provenienti da tutto il mondo.

Presidente di giuria è stato quest’anno il maestro Martino Faggiani, direttore del coro del Teatro Regio di Parma. Sotto la sua guida hanno giudicato i cantanti Maria Ernesta Scabini, contralto; Sergio Foresti, Baritono; Massimo Fiocchi Malaspina, maestro collaboratore del Teatro Regio di Parma e Roberto Bulla, organista.  

La sera del 23 novembre alle ore 21 nella cripta della Basilica dedicata a San Colombano si sono esibiti i solisti finalisti. La classifica finale ha visto al primo posto Ester Ferraro, mezzosoprano, 24 anni di Perugia; il secondo classificato è stato il baritono Hwan An, 29 anni della Corea del Sud; al terzo posto è arrivata Francesca Lione, mezzosoprano, 27 anni di Roma. La giuria ha pensato di attribuire un premio speciale “Giovanni Rossi” alla più giovane voce del concorso Rebecca Brusamonti, soprano di 18 anni di Piacenza.

Sempre nello stesso luogo, la sera del 24 novembre alle ore 21 si sono esibiti i tre cori vincitori. La giuria quest’anno ha deciso di assegnare solo il terzo premio ex-equo a I Ragazzi Cantori di San Giovanni, Il Gruppo Corale Sinfonia e L’ensemble femminile Sifnos.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’Associazione Dea, donne e arte ringrazia di cuore gli sponsor che hanno reso possibile con il loro contributo la realizzazione del Concorso: il Comune di Bobbio, la Diocesi di Piacenza e Bobbio, Banca di Piacenza, l’Associazione Amici di San Colombano, Lyons Club Bobbio, Laura abbigliamento e Albergo Nobile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta dopo lo schianto contro il terrapieno, muore un uomo

  • Precipita dal sesto piano, muore un giovane

  • "Litigano" su Twitter, poi s’incontrano a Piacenza e ora convolano a nozze

  • Spostamenti tra regioni e viaggi: cosa si può fare (e cosa no) da oggi 3 giugno

  • Incastrato nell'auto ribaltata, grave incidente in via Colombo

  • Sbanda per una vespa nell'abitacolo e si schianta contro un terrapieno di cemento

Torna su
IlPiacenza è in caricamento