Attualità

Booksharing, in via Dante arriva la cabina telefonica scambialibri

Dadati: «Ci sembrava una cosa bella mettere a disposizione dei libri in un quartiere così popoloso, che in genere può contare su una frequentatissima biblioteca di zona ora chiusa»

L'emergenza in atto a causa del Covid-19, oltre ad aver messo momentaneamente in stand-by le nostre vite, ha inevitabilmente portato anche ad annullare numerosi eventi ed iniziative programmate su tutto il territorio nazionale. Nonostante tutto, però, questo non è bastato a scalfire la forza di volontà dello scrittore piacentino Gabriele Dadati che, con intelligenza ed impegno, si è ingegnato per rendere comunque possibile il bookcrossing che doveva nascere in via Roma.

«Erano giorni e giorni che avevamo pronti dei libri da donare a Bernardo Carli per l'iniziativa. Ma dopo un mese di attesa per rispettare i decreti, Laura e io abbiamo compiuto un atto di cittadinanza attiva e abbiamo avviato lo scambialibri - cabina telefonica viale Dante 117, accanto all'ex caserma dei vigili del fuoco», scrive Dadati sul suo profilo Facebook. «Ovviamente l'accesso al telefono (che funziona) è pienamente garantito. E nel caso, il tavolino Ikea e i quattro fogli stampati sono rimovibili in un lampo. Ma ci sembrava una cosa bella, mettere a disposizione dei libri in un quartiere così popoloso, che in genere può contare su una frequentatissima biblioteca di zona ora chiusa. Da segnalare anche la presenza di alcuni titoli in inglese e in francese». Un prezioso servizio di condivisione e svago per la comunità, in un difficile momento di reclusione forzata, dove un buon libro può fare compagnia e aiutare a trascorrere qualche ora in serenità, lontano dai pesanti bollettini medici quotidiani. Buona lettura!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Booksharing, in via Dante arriva la cabina telefonica scambialibri

IlPiacenza è in caricamento