rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Attualità Borgonovo Val Tidone

Borgonovo, la minoranza: «L’Amministrazione si regala 30mila euro di compensi in più»

Centrodestra all’attacco: «Ritoccati i compensi degli amministratori, scelta di dubbio gusto»

«All’inizio di un mandato amministrativo, soprattutto per chi è “completamente nuovo” a quel mondo, vengono sempre concesse tutte le attenuanti del caso, però c’è sempre un limite perché le tempistiche e le modalità sono importanti per poter fare considerazioni ed esprimere giudizi. Ciò premesso, possiamo tranquillamente affermare che l’amministrazione Patelli a Borgonovo non è partita nel migliore dei modi». La minoranza, composta da Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia, interviene su una recente variazione della Giunta del sindaco Monica Patelli. «Tra roboanti annunci sul nulla ed esaltazioni dell’ovvio – spiega Patelli - non è mai stata data (ovviamente!) visibilità al capitolo compensi degli amministratori. Dopo la pantomima dell’albero di Natale e relative luminarie, dobbiamo constatare che ci sono state altre scelte di dubbio gusto, di ben altra importanza. Ovvero: nei primi due Consigli comunali utili (escluso quello dell’insediamento), celebrati entrambi a novembre, si sono principalmente apportate variazioni di bilancio per incrementare i compensi degli amministratori, già a partire dall’esercizio in corso, e non di poco, considerando tutti gli annessi relativi all’inquadramento lavorativo di ogni componente la giunta».

D’accordo che eleganza, stile e ascolto sono caratteristiche non comuni e che vadano retribuite il giusto, ma… avevate proprio bisogno di questo regalo di Natale?! O meglio, avevate proprio necessità di “fatturare” subito le vostre prestazioni ai borgonovesi, senza neanche un piccolo periodo di prova? Anche se è tutto nei termini stabiliti dalla legge in base al numero di abitanti, questi non sono obbligatori. Le amministrazioni Francesconi, Barbieri e Mazzocchi avevano scelto di mantenere compensi molto più bassi dei termini di legge, anche in relazione alle difficoltà al contorno di quei periodi, come segnale alla cittadinanza. Tuttavia il bilancio risanato non vuol dire che si debba forzatamente approfittarne, nonostante i termini di legge. In soldoni, l’amministrazione Patelli peserà sul bilancio per circa 30mila euro in più all’anno rispetto alle amministrazioni degli ultimi 20 anni».

«La lista Patelli, in campagna elettorale, impartiva lezioni di eleganza e stile, ma tra i primissimi atti ufficiali troviamo un adeguamento dei compensi degli amministratori. Fatto a novembre, quindi ormai a fine esercizio, con apposite variazioni di bilancio. Ma non potevate almeno aspettare di redigere il vostro primo bilancio di previsione per inserire questi adeguamenti? Fa proprio un brutto vedere questa cosa, proprio per tempistiche e modalità, come si diceva all’inizio. E pensare che in “maggioranza” c’è qualcuno (il rappresentante di Terza Lista) che in campagna elettorale andava affermando che avrebbe fatto il sindaco per un euro al giorno».

«Pensavamo che Borgonovo avrebbe superato quasi indenne il periodo del grillismo, ma è triste constatare che la sua coda ha toccato anche il nostro paese. Pecunia non olet! Nonostante il rumoroso silenzio dei social su questa vicenda...e anche dell'altra "opposizione" di Terza Lista, che un tempo avrebbe fatto fuoco e fiamme, ma che ora è divenuta, nei fatti, parte organica della maggioranza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borgonovo, la minoranza: «L’Amministrazione si regala 30mila euro di compensi in più»

IlPiacenza è in caricamento