Attualità

"Buon vento" alla sede piacentina della piacentina Lega Navale Italiana

«Promuovere la cultura del mare, tutelando e valorizzando le acque e le rive del nostro Po». Questo l’obiettivo primario della neonata delegazione della Lega Navale Italiana

«Promuovere la cultura del mare, tutelando e valorizzando le acque e le rive del nostro Po». Questo l’obiettivo primario della neonata delegazione della Lega Navale Italiana, presentata ufficialmente giovedì nel tardo pomeriggio nella sede alla Casa delle Associazioni di via Musso. 

A porgere il benvenuto il Presidente della Delegazione LNI di Piacenza Marco Carini e con interventi dell’Assessore comunale allo Sport Stefano Cavalli, del Delegato Provinciale CONI Robert Gionelli e della dott.ssa Ludovica Ramella, funzionaria dell’Autorità di Bacino, i quali hanno espresso grande soddisfazione per il traguardo associativo raggiunto e assicurato massima sinergia operativa volta a far sì che Piacenza possa migliorare il suo antico rapporto con il Po: la nuova delegazione sia uno spazio aperto all’intera cittadinanza e disposto a crescere. 

Il Delegato Regionale Ammiraglio Andrea Fazioli ha quindi accennato agli obiettivi statutari delle Lega Navale, ente pubblico a base associativa, e l’istruttore qualificato Leonardo Vecchi ha delineato i primi passi della delegazione piacentina; il  Consigliere Nazionale LNI Cav. Ivo Emiliani ha, infine, evidenziato il Ruolo della Formazione come promozione della cultura nautica LNI: tanti i progetti da portare avanti che interessano i giovani, il sociale, l’ambiente e la cultura.

Linee operative della delegazione

Fondamentale è il recupero del rapporto con il Po. Il grande fiume scorre a meno di 800 metri da piazza Cavalli, è ad oggi, scarsamente interessato da attività nautiche e non solo, quindi abbandonato geograficamente ed idealmente. Occorra operare per realizzare un progetto specifico, assieme alle associazioni presenti sul territorio, per riportare la vita sul grande fiume, specialmente organizzando escursioni nautiche. Offrire ai cittadini, soprattutto ai più giovani, attraverso l’esperienza della navigazione, l’opportunità di scoprire ed apprezzare la bellezza che, nonostante lo “sviluppo”, il fiume ancora conserva.

Anche per questo ci stiamo rivolgendo a tutte le scuole per incontrare alunni, studenti ed insegnanti, lungo una serie di presentazioni, anche di tipo ludico e laboratoriale, in cui illustreremo le nostre finalità. Gli insegnanti potranno collaborare in modo costante divenendo Delegati Scolastici LNI. Tutto con l’obiettivo di raggiungere attraverso la comunità scolastica anche famiglie e cittadinanza. A questo fine, cercheremo la

collaborazione e la condivisione della progettualità, di tutti i soggetti potenzialmente coinvolgibili a partiredalla Delegazione Provinciale del CONI, anche grazie ai rapporti convenzionali strutturali già definiti in ambito nazionale.

Altro punto centrale del progetto l'istituzione di un Centro di Istruzione Nautico (CIN), necessario per aiutare i futuri soci ad intraprendere esperienze formative e didattiche, in modo che queste non siano occasioni sporadiche ma durature e ricorrenti. Il CIN servirà anche a programmare e svolgere tutte le tipologie di corsi per patente nautica per imbarcazioni da diporto. Finché non sarà istituito il CIN, offriremo ai nostri tesserati l’opportunità di formarsi presso sezioni abilitate. È già attiva una collaborazione con la sezione di Lerici (SP).

Per quanto concerne la navigazione a vela, le iniziative potranno svolgersi prevalentemente nel Mar Ligure, eventualmente interagendo con altre Sezioni LNI che dispongono di basi nautiche.

Le attività, condotte da istruttori qualificati, spazieranno da corsi di iniziazione ed avvicinamento alla vela, stages per principianti, di consolidamento e perfezionamento, con durata giornaliera, weekend e settimanale, a bordo di unità da crociera. Saranno organizzati corsi di navigazione in acque interne, costiera e di altura, sempre potendo contare sulla competenza di istruttori qualificati. Al centro della vita associativa non trascureremo l’aspetto della pura e semplice convivialità, intesa non come fine, ma come strumento relazionale per facilitare lo scambio di esperienze e conoscenze. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Buon vento" alla sede piacentina della piacentina Lega Navale Italiana

IlPiacenza è in caricamento