Calendasco celebra la Giornata dell'albero piantandone duecento 

A Natale alberi consegnati a domicilio. Gruppo cinofilo K9 Tana Jeanette e Comune a braccetto per rendere più verde il paese

Hanno inforcato vanga e badile e, nel corso di qualche giorno, hanno messo a dimora circa duecento piantine per rendere più verde Calendasco. Siepi di ligustrum, carpini, pioppi e prunus spuntano ora nel giardino della scuola, nell’area di addestramento delle unità cinofile, ai bordi della piscina e nel parco giochi di Boscone. Protagonisti dell’iniziativa, che si è conclusa oggi in occasione della “Giornata nazionale dell’albero”, sono i volontari del gruppo cinofilo di protezione civile “Search and Rescue K9 Tana Jeanette” che hanno operato in collaborazione con il Comune.

“Abbiamo aderito al progetto regionale per donare all’Emilia-Romagna 4 milioni e mezzo di alberi in più, uno per ogni abitante: un’idea che da subito ci ha coinvolto e appassionato”, afferma Stefano Cremona, presidente dell’associazione impegnata nelle attività di soccorso e protezione civile con le unità cinofile. Con lui, al lavoro, una decina di componenti del gruppo. “È stato un piacere poter collaborare con il Comune che ci ha indicato le aree dove servivano nuove piante: il paese è la nostra seconda casa e vogliamo pensarlo sempre più verde e quindi più pulito”.

Non solo. Le attività continueranno anche nelle prossime settimane. Il Comune ha infatti aderito alla campagna “Aggiungi un albero ai tuoi regali”, promossa sempre dalla Regione Emilia-Romagna. A Calendasco diventerà un servizio a domicilio: i cittadini potranno quindi prenotare alberi e arbusti che poi saranno direttamente consegnati in modo gratuito direttamente a casa di chi ne farà richiesta. “Permetteranno di colorare di verde i doni per parenti e amici, dando prova di attenzione verso l’ambiente e la sostenibilità”, afferma il sindaco Filippo Zangrandi. “Un grande ringraziamento va all’associazione Tana Jeannette che è già stata impegnata nelle piantumazioni e che lo sarà nella consegna degli alberi per Natale”.

Dove sono state posizionate le piante - La scuola “Guido Gozzano” di Calendasco è ora “cinta” da una settantina di esemplari di ligustrum; due carpini hanno trovato spazio nel giardino esterno e 10 viburnum lantana sono a disposizione delle classi della primaria e della scuola dell’infanzia che vorranno crescerli in vaso durante l’inverno, per poi piantarli in primavera. Altri 85 ligustrum da siepe e 15 carpini hanno invece arricchito l’area di addestramento cani di Via Anguissola, 2 prunus sono destinati al prato della piscina comunale e a Boscone, nel parco giochi, sono stati posizionati 4 pioppi, due bianchie e due neri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento