Attualità

Calendasco e Sarmato "plastic free" e "amici degli alberi": presentati i progetti contro i cambiamenti climatici

Un progetto finanziato dalla Regione, con fondi europei, per mettere i comuni coinvolti in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile dettati dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite

La presentazione

Un progetto finanziato dalla Regione, con fondi europei, per rendere i comuni di Calendasco e Sarmato “plastic free” e “amici degli alberi”, in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile dettati dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Si è tenuto nella mattinata di venerdì 21 febbraio la presentazione delle azioni che le due amministrazioni avvieranno nelle prossime settimane nell’ambito del progetto "Shaping fair cities", finanziato dalla Regione Emilia-Romagna attraverso i fondi dalla Commissione Europea con il programma Development Education and Awarness Raising (Dear).

Insieme al sindaco di Calendasco Filippo Zangrandi e alla sindaca di Sarmato Claudia Ferrari, sono intervenuti i rappresentanti delle realtà del territorio che hanno preso parte al progetto: le associazioni La Ricerca e Reparto Agitati, le cooperative L’Arco ed Educarte srl, il Comitato Biblioteca di Calendasco e una rappresentanza del gruppo piacentino dei Fridays for future.

«Il progetto si tradurrà in diverse azioni fino al 12 giugno: domani a Sarmato inizierà un laboratorio partecipativo sui temi dell'utilizzo della plastica, e la campagna comunicativa sul tema sarà realizzata utilizzando i volti dei cittadini attivamente partecipi alle iniziative», ha spiegato il sindaco Ferrari. «Inoltre, ci saranno numerose azioni con le scuole elementari di entrambi i comuni per cercare di rendere gli edifici pubblici plastic free - a partire dalle mense e dalla distribuzione di borracce a tutti gli studenti dei comuni, ad esempio - oltre ad attività con le scuole medie che riguarderanno la mappatura del verde e degli alberi. Sono previste anche attività per adulti, e ci tengo a sottolineare come, insieme al comune di Calendasco, abbiamo attivato anche un corso di italiano per stranieri - in particolare per donne arabe - in cui ci sarà un modulo dedicato proprio ai temi del riciclo e dell'ambiente, per far entrare tutti in questa ottica virtuosa».

«Con il comune di Sarmato abbiamo deciso di partecipare a questo progetto perchè siamo tra i sindaci più giovani della provincia, e pensiamo che quella dell'ambiente sia una delle sfide che i giovani devono saper raccogliere» ha concluso il sindaco Zangrandi. «Volevamo costruire qualcosa che coinvolgesse soprattutto le comunità, con azioni di informazione e sensibilizzazione, oltre a progetti concreti che i comuni potranno continuare a mettere in atto anche una volta terminate le iniziative».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calendasco e Sarmato "plastic free" e "amici degli alberi": presentati i progetti contro i cambiamenti climatici

IlPiacenza è in caricamento