menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il nuovo studio medico

Il nuovo studio medico

Calendasco, nel bene confiscato alla mafia uno studio medico

Uno dei pochissimi casi in Italia di bene confiscato e riutilizzato per fini sanitari, insieme ad un altro nel comune calabrese di Polistena

«Ore 8,15: Giampiero è il primo paziente ad arrivare allo studio medico della dottoressa Patrizia Colazzo, al primo giorno di apertura». Con questo post tramite la propria pagina Facebook, il sindaco di Calendasco Filippo Zangrandi ha comunicato un'importante notizia, quella dell'apertura di un nuovo studio medico in un bene confiscato alla mafia. «Come ricorda Antonella Liotti di Libera Piacenza, quello di Calendasco è uno dei pochissimi casi in Italia di bene confiscato alla mafia e riutilizzato per fini sanitari, insieme ad un altro nel comune calabrese di Polistena» ha concluso il primo cittadino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid-19: nel Piacentino altri 62 casi e otto decessi

  • Cultura

    Viaggio in anteprima nella sezione Archeologica restaurata del Farnese

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento