rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
L'iter

Cambio area nuovo ospedale: «Studio di fattibilità in 4 o 5 mesi, non vedo ritardi»

La nuova localizzazione secondo la neodirettrice Asl, Paola Bardasi, non comporterebbe tempistiche più lunghe: «Progetto già delineato e strutturato»

Con il cambio area del nuovo ospedale «ridefinizione dello studio di fattibilità in quattro o cinque mesi, non vedo ritardi se non in questi termini». A rispondere Paola Bardasi, nuova direttrice generale dell’Ausl di Piacenza, che sulla realizzazione della nuova struttura sanitaria della città - così come su numerosi altri temi - è intervenuta nel corso della conferenza di presentazione alla stampa.

«Nella delibera di mandato figura l'ospedale nuovo; questa Regione non ha finanziato tanti ospedali, insieme a quello di Cesena, è uno dei due di quest’ultima legislatura. È un evento importante e su questo siamo impegnati; ho trovato un progetto sicuramente preliminare, però già delineato e strutturato».

La scelta di modificare la zona prevista per la costruzione - l’area 5 della Farnesiana, all’interno della tangenziale, al posto dell’area 6, esterna alla tangenziale - annunciata dall’Amministrazione, non comporterebbe tempistiche più lunghe: «Il riavvio non compete all'azienda sanitaria – precisa Bardasi - per quanto riguarda una eventuale ridefinizione dello studio di fattibilità preliminare, che è quello che c'è allo stato dell'arte, i tempi per noi sono di quattro- cinque 5 mesi, perché il progetto nella sua globalità non va modificato strutturalmente, anzi resta così, è già ben delineato». «Quindi per noi, come tempistiche - aggiunge - non vedo un ritardo se non in questi termini, legato appunto ad una eventuale piccola revisione, che comunque tecnicamente andrà fatta».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambio area nuovo ospedale: «Studio di fattibilità in 4 o 5 mesi, non vedo ritardi»

IlPiacenza è in caricamento