menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'architetto Carlo Ponzini

L'architetto Carlo Ponzini

«Abbiamo trasformato Piacenza in un salotto di design e architettura»

Decisamente positivo il bilancio dei dieci eventi con ospiti illustri che la Carlo Ponzini ha organizzato a Palazzo Galli per il centenario dell'impresa: «Con pochi gesti Piacenza potrebbe essere più bella»

«Siamo convinti di aver trasmesso al pubblico, e ai piacentini, la passione che ha animato un format unico per Piacenza, che ha trasformato la città in un salotto di design e architettura». E' ampiamente soddisfatto l'architetto piacentino Carlo Ponzini, dominus della storica azienda di arredamenti (e non solo) di via Genova, nel tracciare un breve bilancio dei dieci giorni ininterrotti di eventi (10x10=100, 10 eventi culturali per 10 giorni) che si sono susseguiti a Palazzo Galli per celebrare il centenario dell'impresa «condividendo con il territorio - dice - il meglio del design e della cultura architettonica del momento, lasciando da parte protagonismi e forme di autocelebrazione».

Spiega Ponzini: «Per assistere agli eventi sono arrivate persone anche dalle province vicine: insieme a mia figlia Paola abbiamo contribuito nel fare qualcosa di bello per la nostra città. Sicuramente di grande spessore gli ospiti che sono venuti affrontando temi del nostro territorio nell'ottica, ad esempio, di considerare gli spazi aperti come angoli della città, passando da luoghi in leggero degrado a centri di aggregazione e sosta».

«Con pochi gesti - sottolinea l'architetto Ponzini - la nostra città può cambiare volto: ad esempio la sistemazione che abbiamo approntato per la rotonda di piazzale Genova è stata molto apprezzata dalla gente. Basta poco per vivacizzare e rendere migliore anche uno spazio come quello di una rotonda stradale. Che diventa un punto attrattivo per lo sguardo».
 
«Se da qui non partirà proprio una rivoluzione culturale come auspichiamo - conclude - di sicuro resterà il segno di un format vincente e innovativo. Gli atti delle relazioni, verranno raccolti in un’opera che servirà per future iniziative collegate a questa, o a completamento di quanto fatto in questo anno del centenario».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Addio a don Giancarlo Conte, fondatore di San Giuseppe operaio

Attualità

"Paga per sbloccare il pacco": attenzione alla nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento