Castione, domenica 14 ottobre la presentazione del libro sulla storia del borgo

Un piccolo paese la cui rilevanza storica è raccontata nel libro “Castione – Storia ritrovata di un piccolo borgo della Val Nure”, che sarà presentato dall’autore Stefano Pronti alle 16 nella chiesa di San Giovanni Battista di Castione

Un piccolo paese la cui rilevanza storica è raccontata nel libro “Castione – Storia ritrovata di un piccolo borgo della Val Nure” (Tipleco Editore 2018), che sarà presentato dall’autore Stefano Pronti domenica 14 ottobre alle 16 nella chiesa di San Giovanni Battista di Castione.

Le ricerche condotte dall’autore con i contributi di Anna Coccioli Mastroviti, Laura Riccò Soprani e Susanna Pighi, riguardano il feudo di Castione, Montesanto e Cassano, gli aspetti demografico-familiari, gli insediamenti ricostruiti con i dati dei registri parrocchiali dal 1584 fino agli anni sessanta del secolo scorso, le vicende delle chiese e in particolare della parrocchiale di San Giovanni Battista, con riguardo anche agli affreschi e alle opere artistiche della chiesa.

La ricomposizione storica inizia con la possibile fondazione romana e con i feudatari di Castione: Rizzoli, Anguissola, Benzoni, Salvatico con le fonti documentarie e storiografiche. Nei capitoli si susseguono la demografia dal secolo XVI ai primi decenni dell’Ottocento con le  famiglie e il territorio. Segue la ricognizione sull'economia dei secoli XVI e XVII, i primi censimenti della popolazione, gli estimi farnesiani, il patrimonio feudale (1649-1868) e i signori dei luoghi.

Nei successivi capitoli le chiese con i relativi affreschi, gli edifici di pertinenza e a completare la ricognizione storica la Castione di oggi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento