rotate-mobile
Le info

Per aiutare il pronto soccorso lunedì 4 dicembre debutta il primo “Cau”

Inizia l’attività del centro di assistenza e urgenza (Cau) per sgravare i codici meno gravi dal pronto soccorso. Ecco dove sarà all'interno del Polichirurgico

Lunedì 4 dicembre, dalle 8 di mattina, partirà ufficialmente l’attività del primo “Cau” di Piacenza, il centro di assistenza e urgenza voluto dalla Regione con l’obiettivo di sgravare il pronto soccorso cittadino dai codici meno gravi. La sede del primo Cau piacentino è il Polichirurgico “Guglielmo da Saliceto”.

I codici bianchi e verdi, quelli meno urgenti, rappresentano il 67% delle richieste che i cittadini fanno al pronto soccorso. In questo modo l’Ausl cercherà di deviare su questo nuovo servizio (operativo sette giorni su sette per tutte le 24 ore) i bisogni meno gravi, evitando di intasare il pronto soccorso.

CHI SI RIVOLGE AL CAU

Nel centro lavoreranno sempre almeno un medico e un infermiere. L’Ausl intende partire con due medici al mattino, due al pomeriggio e un medico nelle ore notturne, poi il servizio «verrà tarato in base agli accessi che registreremo, ora proviamo a partire», rileva Paola Bardasi, direttore generale Ausl.

«Questa è la naturale evoluzione dell’ambulatorio - prosegue Bardasi - con una équipe multiprofessionale dedicata agli utenti. Al Cau accederanno i codici bianchi e verdi, ovvero i cittadini alle prese con coliche, ferite, mal di gola, mal di orecchi, medicazioni, nausea, vomito. Si vuole dare una risposta diversa ai bisogni che non hanno un immediato pericolo di vita». 

Non accedono al Cau i pazienti che vengono trasportati in autoambulanza. Le persone accederanno al Cau in ordine di arrivo. L’utente che si presenta al Cau potrà scegliere tra visita, ricetta medica o certificato da un apposito totem collocato all’ingresso. Nella fase iniziale sarà garantita l’assistenza di personale addetto per orientare gli utenti nella scelta.

CHI LAVORA AL CAU

«Lavoreranno qui - precisa Anna Maria Andena, direttore Governo clinico territoriale Ausl Piacenza - medici che già hanno avuto esperienze dirette, o con il pronto soccorso di Piacenza, o con il punto di primo intervento di Bobbio». Sempre la dottoressa Andena ha fatto presente che verranno distribuiti questionari per raccogliere dati sul servizio Ausl al Cau.

«Per i pagamenti il Cau segue le regole della sanità convenzionata. L'accesso al Cau per visite ed esami di primo livello per i cittadini emiliano-romagnoli è gratuita. Per i non residenti in Regione, è previsto il pagamento di 20 euro a visita. Per tutte le visite specialistiche differibili e gli esami strumentali come radiografie ed esami del sangue che implicano un'analisi più complessa, è previsto il pagamento del ticket».

A Bologna, a Ferrara e in Romagna i centri di assistenza e urgenza sono già partiti. «Il primo mese a Budrio (Bologna) – spiega Bardasi – il Cau ha registrato un numero di accessi consistente però mi sembra che ci sia il gradimento della popolazione».

A BREVE PARTE QUELLO DI PODENZANO

Il 4 dicembre parte il Cau di Piacenza (in futuro la città ne avrà un secondo), in queste ore è ancora in corso l’allestimento degli spazi, per cercare di renderlo più visibile agli utenti. Quello di Podenzano - che sarà il secondo - è «atteso per la fine dell’anno o per l’inizio di gennaio».

«Partiamo nel periodo peggiore dell’anno - ha concluso Bardasi - ne siamo consci, il pronto soccorso è sovraccarico per i casi di influenza e di Covid. Ma quando si prende un impegno con i cittadini va onorato».

Non cambia nulla, attualmente, per il servizio di continuità assistenziale sul territorio (le guardie mediche).

DOVE SI TROVA IL CAU DI PIACENZA

Per accedere al Cau si entra dall’ingresso principale del polichirurgico di Piacenza “Guglielmo Da Saliceto”. Nell'atrio, oltre gli ascensori, sulla destra, si percorrono pochi gradini di una scala (non si tratta della scala principale per raggiungere il primo piano). In questo modo si raggiungerà l’ingresso del Cau.   

ingresso Polichirurgico-2

scala Cau-2

scala Cau 2-2

Cau Piacenza-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per aiutare il pronto soccorso lunedì 4 dicembre debutta il primo “Cau”

IlPiacenza è in caricamento