Cavalli del Mochi, monumento Romagnosi e Sant'Ilario: Sos agli sponsor per i restauri

Si cercano partner privati, una sorta di "chiamata alle Arti" per enti e aziende per contribuire insieme al Comune, alla riqualificazione di queste opere

L'Amministrazione comunale ha in animo di restaurare e riqualificare nel corso del 2021, tre importanti monumenti per rendere la città più bella e attraente: la statua dedicata a Giandomenico Romagnosi, i cavalli del Mochi (in particolare i basamenti e bassorilievi) nonché la facciata dell’ex chiesa di Sant’Ilario di via Garibaldi. "Questi restauri - spiega l'assessore alla Cultura Jonathan Papamarenghi - potranno fungere da attrattiva per i turisti che vengono in visita a Piacenza e per tutti i piacentini che amano le bellezze del centro storico, per dare un volto più fresco alla nostra piazza”. Si cercano partner privati dunque, una sorta di "Chiamata alle Arti" per enti e aziende per contribuire insieme al Comune, alla riqualificazione di queste opere e alla facciata dell'ex chiesa realizzata nel XII e utilizzata come ospedale nel medioevo lungo il percorso della Francigena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento