Mercoledì, 22 Settembre 2021
Attualità

«Centrale unica 112 e soccorsi, anche le guardie giurate possono supportare nelle ricerche»

Dopo la vicenda della donna trovata morta nel greto del Nure a Fossadello alcuni giorni fa, e le polemiche per la mancanza di coordinamento, pubblichiamo l’intervento di un Rsu di Sicuritalia

(repertorio)

Dopo la vicenda della donna trovata morta nel greto del Nure a Fossadello alcuni giorni fa, si sono levate da più parti alcune critiche sulla gestione e il coordinamento tra forze di soccorso e forze di polizia a Piacenza in determinati casi, come quello appunto - ad esempio - di una persona in difficoltà oppure scomparsa da ricercare. Sul caso sono intervenuti sia il sindacato dei vigili del fuoco Cgil, sia quello dei carabinieri Nsc parlando di un'unica centrale operativa. Proprio su questa tematica pubblichiamo ora anche un intervento di Danilo Ferri, guardia giurata di Sicuritalia e rappresentante sindacale Rsu e Rls. «In riferimento alla proposta del numero unico e alla cooperazione delle forze dell'ordine dislocate sul territorio, desideriamo segnalare l'importante contributo che potrebbero dare anche gli istituti di vigilanza privati che, tramite le loro pattuglie dislocate in modo capillare su tutto il territorio italiano, specialmente negli orari notturni, potrebbero essere utilizzati per supportare eventuali ricerche». 
«Per fare ciò - spiega Ferri - basterebbe che si inviassero delle informazioni anche alle centrali degli istituti di vigilanza, tenendo presente che le Guardie Particolari Giurate e gli Istituti sono obbligati a dare appoggio operativo in caso di richiesta da parte delle forze dell'ordine. Inoltre le nostre centrali operative sono già in contatto diretto con quelle delle questure».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Centrale unica 112 e soccorsi, anche le guardie giurate possono supportare nelle ricerche»

IlPiacenza è in caricamento