rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
“Noi ci siamo”

Centro antiviolenza: «Disponibili per tutte le donne ucraine e non»

«Donne per le donne che mettono a disposizione la propria sede e tempo volontario per ascoltare, condividere, creare alleanza, comprendere i bisogni e provare a recare sostegno»

«Disponibili per tutte le donne ucraine e non». A sottolinearlo in una nota stampa il Centro Antiviolenza telefono Rosa Piacenza. «Da anni ci battiamo contro la violenza sulle donne; per l'autodeterminazione e la libertà femminile; contro quel patriarcato che attanaglia con le sue radici la nostra società e si manifesta in ogni ambito agendo con arroganza nelle relazioni, nel lavoro, nella politica… La guerra è la faccia più spregevole di questo patriarcato; l'espressione più evidente e tragica di uomini arroganti, meschini, violenti, privi di empatia che si nutrono del proprio edonismo e della propria tracotanza calpestando diritti e vite umane; non gliene frega proprio nulla; non si fermano davanti a niente; il loro verbo è possedere. Quello che voglio me lo/la prendo! Lo/la sottometto! Lo/la violento! Lo/la massacro e se si ribella e reagisce: lo/la distruggo per sempre! Dalle "segrete stanze" di un appartamento, al "trono di un impero" non cambia».

«Sono passati due anni da quando noi, donne del Centro antiviolenza di Piacenza, abbiamo detto a gran voce noi ci siamo, nonostante la paura e la sofferenza; era il novembre 2020! Oggi, in un altrettanto momento buio e tragico della nostra storia, possiamo soltanto di nuovo renderci disponibili per tutte le donne ucraine e non, che la nostra comunità sta accogliendo con generosità. Noi ci siamo! Donne per le donne che mettono a disposizione la propria sede e tempo volontario per ascoltare, condividere, creare alleanza, comprendere i bisogni e provare a recare sostegno».Il numero da contattare è lo 0523.334833. Le Operatrici sono presenti dalle 9,30 alle 17,30 ma è sempre attiva la segreteria telefonica alla quale si può lasciare un numero di telefono di riferimento per essere richiamate al più presto e fissare un incontro.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro antiviolenza: «Disponibili per tutte le donne ucraine e non»

IlPiacenza è in caricamento