Circa mille piacentini a Trento per l’Adunata degli Alpini

Apripista della presenza piacentina a Trento, quattro giovani in tandem partiti questa mattina da piazza Cavalli

Si stimano in un migliaio le penne nere piacentine protagoniste della 91esima Adunata Nazionale degli Alpini che raggiungeranno Trento in pullman organizzati, auto e treno. Tra loro due piacentini e due milanesi che stamattina giovedì alle 8,30 sono partiti da piazza Cavalli con destinazione Trento, pedalando. Copriranno infatti la distanza di circa 250 chilometri con la forza delle gambe: in bici-tandem. Questi i loro nomi: Diego Guerriero, Claudio Cursano, Stefano Pingue e Nello Melana. Ad augurare il buon viaggio Cassandra Poggioli, la compagna di Diego e il coordinatore della Protezione Civile, l’alpino Maurizio Franchi.

I quattro ardimentosi raggiunta Cremona, prenderanno la strada per Mantova, poi la ciclabile verso Peschiera; devieranno per Sommacampagna, dove dopo aver percorso circa 140 chilometri saranno ospiti del locale Gruppo Alpini. Venerdì prenderanno la ciclabile lungo l'Adige per arrivare, dopo altri 110 chilometri a Trento dove si accamperanno in uno dei luoghi allestiti per l’Adunata. Sabato i due tandem verranno donati all'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Trento. All’origine della iniziativa c’è la passione per il tandem. Viaggiando e pedalando Diego e Cassandra hanno capito che quello era il mezzo ideale per promuovere la mobilità e lo sport anche di chi, da solo, non può pedalare e così nel 2016 hanno donato un tandem all’Unione Nazionale cechi di Piacenza. Hanno messo in rete la loro passione aprendo il sito “il tandem volante” e ottenuto la collaborazione di associazioni e amici: in due anni sono riusciti a replicare più volte il loro gesto di solidarietà, tanto che i due veicoli che saranno donati a Trento sono il diciassettesimo e il diciottesimo della serie.

La coppia Diego e Cassandra, come privati, e non come associazione, ha infatti promosso il progetto “il tandem volante” che nei modi più curiosi raccoglie fondi per acquistare i bici-veicoli a due posti poi donati alle associazioni che seguono ragazzi disabili (ciechi, autistici, ragazzi down). A Piacenza, ad esempio, ne hanno regalati sei: 2 ad unione ciechi e altrettanti ad AS.SO.FA e a Oltre l'autismo. In totale, inclusi i due che doneranno a Trento, sono arrivati a 18. Il 19esimo è già pronto per il loro prossimo viaggio in Nepal e che prima di rientrare offriranno ad un’associazione non vedenti a Katmandu. Il ventesimo, affidato al progetto I TO EYE: partirà il prossimo anno e verrà usato per il viaggio di Davide Valacchi, non vedente, per raggiungere Pechino. Intanto Diego e Cassandra stanno già lavorando per arrivare alla donazione del 21 e 22° tandem. Viaggiando in accoppiata hanno raggiunto un record personale: unico tandem in Europa a partecipare a manifestazioni di ultratrail.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento