rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Attualità

Città green, Piacenza scala 16 posizioni nella classifica generale: «Premio al lavoro svolto»

Il commento dell’assessore all’ambiente Paolo Mancioppi al 28° report “Ecosistema Urbano” di Legambiente: «Un segnale di fiducia per il futuro della nostra città e uno stimolo ad operare lungo questa strada»

«Aumento della percentuale di raccolta differenziata, delle piste ciclabili e il raggiungimento della top ten nella classifica della minore dispersione della rete idrica: sono questi i principali indicatori in miglioramento che hanno consentito a Piacenza di scalare di ben 16 posizioni la graduatoria delle città green, secondo il report Ecosistema urbano». A commentare la posizione occupata dalla città  nel 28° report “Ecosistema Urbano” di Legambiente, l’assessore all’ambiente Paolo Mancioppi. «Nessun trionfalismo, ma la soddisfazione per un risultato che premia il concreto lavoro svolto dall'Amministrazione in questi anni sui temi dell'ambiente, dei rifiuti, della mobilità sostenibile e che rappresenta un segnale di fiducia per il futuro della nostra città e uno stimolo ad operare lungo questa strada, cogliendo come preziosa opportunità le sfide del Pnnr».

«Il 28° report Ecosistema Urbano di Legambiente – spiega la nota del Comune - ha analizzato 105 capoluoghi di provincia secondo 5 macroaree (aria, acqua, rifiuti, mobilità, ambiente), stilando 18 classifiche individuate da altrettanti indicatori, presi in esame in un anno - il 2020 - che in piena crisi pandemica ha inciso pesantemente anche sulle pratiche e abitudini delle persone. In un quadro che a livello nazionale registra pochi stravolgimenti, le 16 posizioni guadagnate da Piacenza nella classifica generale - dalla 65° alla 49° - rappresentano uno dei balzi maggiori. Il 10° posto nella graduatoria che misura la dispersione della rete idrica è la performance migliore per la nostra città, che si difende bene anche alla voce “isole pedonali” (16°) e migliora dalla 25° alla 20° posizione in quella delle “piste ciclabili” e dalla 36° alla 28° sul tema dei “rifiuti differenziati”».

«Lo sviluppo e la diffusione della mobilità dolce e di quella elettrica - commenta sul primo punto, Mancioppi - sono obiettivi che abbiamo esplicitamente indicato all'interno delle linee guida del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile che stiamo iniziando ad attuare nel concreto, anche con la sistemazione delle piste ciclabili esistenti e l'implementazione, a partire ad esempio da quella prevista tra la città e la frazione di Mucinasso. Senza dimenticare l'impegno sul trasporto pubblico locale, per il quale solo pochi giorni fa sono stati presentati i primi autobus a basso impatto ambientale, in un cammino che ci porterà alla progressiva sostituzione del parco mezzi in ottica di sostenibilità ed efficientamento. Particolarmente soddisfacente è anche l'ottimo risultato registrato sulla raccolta differenziata» prosegue l’assessore, ricordando come «grazie al lavoro svolto e alla disponibilità dei cittadini, in pochi anni siamo riusciti a passare da percentuali vicine al 56% per attestarci ormai al 71%, seppure a fronte di un'elevata quantità di rifiuti prodotti (103° posizione). Quello della differenziata è un tema strategico sotto molti punti di vista, sia a livello ambientale sia per l'applicazione di quella tariffazione puntuale che è uno dei nostri impegni, con positive ricadute per i cittadini di Piacenza».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città green, Piacenza scala 16 posizioni nella classifica generale: «Premio al lavoro svolto»

IlPiacenza è in caricamento