menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Comunità islamica di Piacenza, la Festa del Sacrificio all’ente fiere

Eid Al-Adha, conosciuta come festa del Sacrificio o festa di Abramo, riunirà, nel rispetto delle normative vigenti, diverse centinaia di musulmani piacentini che attendono questo momento con immensa gioia. La festa inizia con la celebrazione della preghiera del mattino e sarà svolta venerdì 31 luglio a partire dalle ore 7.30 presso il parcheggio di Piacenza Expo, la festa poi continuerà in famiglia. «Per i musulmani del mondo – spiega la comunità islamica piacentina - questa festa è il simbolo di completa fede e abbandono ad Allah».

«Il profeta Abramo infatti, fu messo alla prova per dimostrare la sua devozione a Dio; gli venne chiesto di sacrificare il figlio come segno di amore nei Suoi confronti. Abramo spiegò al figlio l’ordine divino e Ismaele (a differenza della tradizione cristiana che indica Isacco come figlio prescelto per il sacrificio) accolse la decisione divina senza esitare minimamente. Poco prima di eseguire il sacrificio però, il Signore mandò un angelo che lo interruppe e sostituì il corpo del figlio con un montone. Abramo fu messo alla prova con ciò che aveva di più prezioso, il Signore lo premiò per questo suo gesto che funge da lezione ai fedeli di tutte le religioni monoteistiche. I musulmani di tutto il mondo che ne hanno la possibilità, infatti, ricorrono a due metodi; eseguendo il sacrificio del montone il giorno della festa e dividendo la carne tra parenti, vicini, bisognosi lasciando una parte per la propria famiglia oppure effettuando donazioni ad apposite organizzazioni che si occupano del sacrificio e della spartizione della carne nei paesi più bisognosi».

La festa del sacrificio coincide con il decimo giorno del mese islamico (lunare) di Dhul Hijja in cui i musulmani si trovano a completare gli ultimi riti del pellegrinaggio, il quinto pilastro dell’Islam, nella terra santa di Mecca. Questo anno il i milioni di musulmani che ogni anno svolgono questo viaggio non hanno avuto la possibilità di farlo per via dell’emergenza Coronavirus, l’Arabia Saudita infatti ha permesso in questi giorni solo ai locali di svolgere questo importantissimo rito. La Comunità Islamica di Piacenza augura a tutti i musulmani della città e del Paese un Eid Mubarak.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

A Roncaglia sono partiti i lavori del maxi capannone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Piacenza scongiura la zona rossa: si resta in "arancione"

  • Cronaca

    Il nuovo Dpcm "anti varianti": che cosa cambia fino a Pasqua

  • Economia

    Cattolica, si lavora ad un robot per la potatura dei vigneti

  • Cronaca

    Controllo del territorio e Covid, più pattuglie in strada

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento