«Con il colonnello Scattaretico la vicinanza al cittadino è stata un fatto concreto»

Una targa ricordo da parte del sindaco al colonnello Corrado Scattaretico che lascia Piacenza

E’ stata donata nella mattinata del 7 settembre in Municipio da parte del sindaco Patrizia Barbieri, presenti gli assessori comunali, una targa al colonnello Corrado Scattaretico che lascia Piacenza, dopo avere retto per alcuni anni il Comando provinciale dei Carabinieri: «Questo per sottolineare - ha detto il primo cittadino – anche a nome della comunità piacentina, l’impegno e la professionalità dimostrate in questi anni».

Durante una cerimonia molto sobria ma ricca di cordialità ha aggiunto «Le porgo i saluti più sentiti a nome dalla Giunta e dal Consiglio, in questi anni tutti abbiamo avuto modo di apprezzare il lavoro che sotto la sua guida i carabinieri hanno compiuto nella gestione della sicurezza urbana». «Con lei - ha proseguito - è stato fatto qualcosa in più, perché oltre alla grande competenza è emersa la volontà effettiva di essere vicino alle persone, immedesimandosi nei problemi della gente, in questi anni la vicinanza al cittadino è stata un fatto concreto, inieme alla capacità, da parte sua e di tutti i suoi collaboratori, di ridurre la percezione di insicurezza tra i cittadini, cosa per altro molto sentita da queste parti».

Scatteretico ha sottolineto che è sua abitudine mettersi nei panni degli altri: «Si è cercato di aumentare l’empatia e la vicinanza con le persone che vivono solitudini profonde  - ha spiegato  - perché una parola di conforto può servire e abbiamo messo al servizio della cittadinanza tutta la nostra umanità. In questi giorni c’è la soddisfazione di percepire che il lavoro svolto è stato produttivo”. Ha concluso: “Ho nel cuore questa città in cui le persone sono schive e riservate ma autentiche. Inoltre ho potuto constatare in questi anni quanto il territorio piacentino sia un grande tesoro, uno scrigno».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

  • Animale sulla strada, si ribalta con l'auto in un campo: ferito

Torna su
IlPiacenza è in caricamento