rotate-mobile
Stanziati 18mila euro

Consiglio comunale delle ragazze e dei ragazzi, online l’avviso pubblico per la realizzazione dei progetti educativi

Le realtà del terzo settore avranno tempo fino al 7 settembre per presentare proposte in tema di cittadinanza attiva e partecipazione

E' online, sul sito www.comune.piacenza.it, l'avviso pubblico per la raccolta, tra le realtà del terzo settore, di proposte per la realizzazione di progetti educativi in tema di cittadinanza attiva e partecipazione legati al Consiglio comunale delle Ragazze e dei Ragazzi, per l'anno scolastico 2023-2024. A sostegno dell'iniziativa, l'amministrazione comunale mette a disposizione un contributo di 18mila euro, con l'obiettivo di dare continuità a un percorso che, valorizzando l'ascolto, il dialogo e il coinvolgimento degli alunni delle primarie e secondarie di 1° grado del territorio, ha avuto positivo riscontro già nell'anno scolastico 2022-2023.

Come sottolinea l'assessore alle Politiche Educative Mario Dadati, «l'anno scolastico appena trascorso ha segnato la ripartenza di quel confronto costante con gli studenti che l'amministrazione comunale ha da subito inteso valorizzare sia come strumento di ascolto, capace di recepire il punto di vista delle alunne e degli alunni di Piacenza, sia come impegno affinché i sogni delle generazioni più giovani possano essere realizzati, attraverso la collaborazione con le istituzioni e con la collettività: la città deve rispecchiare e tendere anche alle loro legittime aspettative sul futuro. Nei mesi scorsi – aggiunge Dadati – il Centro Psicopedagogico guidato da Daniele Novara e tutta la sua équipe hanno portato avanti con competenza e passione un lavoro importante, in cui il Comune crede molto: il nuovo avviso rivolto al terzo settore va proprio nella direzione di concretizzare nuove tappe di questo progetto educativo».

Le proposte dovranno essere presentate entro e non oltre le ore 12 del 7 settembre, come specificato nell'avviso pubblicato, con i relativi allegati, sull'Albo pretorio online del sito web comunale, ma reperibile anche presso l'Urp di viale Beverora 57.

Per ulteriori informazioni e chiarimenti è possibile rivolgersi ai Servizi Educativi, contattando i numeri 0523-492588 e 0523-492573.

I progetti, sottoscritti dal legale rappresentante della realtà proponente, dovranno essere destinati alle scuole primarie e/o secondarie di 1° grado e finalizzati, attraverso la costituzione del Consiglio comunale delle Ragazze e dei Ragazzi, a sviluppare competenze di educazione civica, a promuovere la partecipazione alla vita democratica, e anche amministrativa, della città, a diffondere la cultura della legalità, dei diritti e dei doveri, avvicinando gli studenti ai processi e ai meccanismi della rappresentanza, al confronto con le istituzioni, all'ascolto reciproco e al dialogo costruttivo, stimolandone le proposte concrete di cura della città e di miglioramento dell'ambiente urbano, così come previsto dalla Legge 285/1997 e dalla Legge Regionale 14/2008.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale delle ragazze e dei ragazzi, online l’avviso pubblico per la realizzazione dei progetti educativi

IlPiacenza è in caricamento