menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La firma

La firma

Convenzione Confindustria e Università Cattolica: sinergia per lo sviluppo

La firma della convenzione ha avuto luogo nell’ultimo giorno della prima Digital Career Week di tutta l’Università Cattolica

Una sinergia per lo sviluppo del nostro territorio, «una convenzione per aiutare ed essere aiutati per comprendere cosa serve per la formazione, la ricerca e la riconversione delle attività». Questo il significato dell’accordo stilato tra Università Cattolica e Confindustria Piacenza nella sala “G.Piana” dell’ateneo piacentino al quale sono intervenuti per la firma il rettore dell’Università Cattolica, Franco Anelli, il presidente di Confindustria Piacenza, Francesco Rolleri, il direttore generale dell’Università Cattolica, Paolo Nusiner, e il direttore di Confindustria Piacenza, Luca Groppi. Dopo il saluto della preside della facoltà di Economia (presente anche quello della facoltà di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali Marco Trevisan ed il direttore di sede Mauro Balordi), ha preso la parola il rettore per sottolineare la necessità di «rafforzare la relazione con il tessuto imprenditoriale proprio in questa delicata fase come per il futuro con persone capaci di affrontare nuove situazioni. Cambiano - ha detto - i modi di lavorare, le funzioni di chi dirige e di chi esegue. Abbiamo bisogno di capire le persone che servono a prescindere dalla specifiche competenze. Non a caso - ha ricordato Anelli supportato dal direttore generale Nusiner - abbiamo investito 5 milioni in tecnologia anche se la didattica in presenza rimane fondamentale e non è derogabile. Ma dobbiamo essere consapevoli che aumenteranno i mestieri virtuali».

UNicatt1dexGroppiRolleriAnelliNusinerFellegara-2«Stiamo vivendo - ha detto Rolleri - un momento difficile per la storia industriale italiana, la firma della convenzione che potenzierà gli sbocchi sia occupazionali che di tirocinio come la collaborazione nell’ambito della didattica e della ricerca, giunge ad hoc, è  un valore aggiunto che le nostre aziende stanno vivendo, una rivoluzione nel modo di rapportarsi sui mercati. Ci sono difficoltà di prospettive di strategia più che finanziaria. Fondamentale una sinergia per lo sviluppo, un supporto ed un sostegno per la formazione degli imprenditori supportati da un efficace temporary management». «A Piacenza - ha concluso - ci sono eccellenze in ricerca e sviluppo, altre nel commercio estero, altre ancora con forte capacità finanziaria. Lo sforzo è mettere in comune queste singole eccellenze, una rete con manager che le coordini». La firma della convenzione ha avuto luogo nell’ultimo giorno della prima Digital Career Week di tutta l’Università Cattolica, svolta on line dal 5 al 9 ottobre, cui hanno preso parte oltre 60 realtà partecipanti impegnate in stand virtuali, colloqui di selezione, webinar e attività di training point. La Digital Career Week ha sostituito gli annuali quattro Career Day tenuti in presenza nei campus e a cui Confindustria Piacenza collabora da sempre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Economia

Patate, in Appennino quelle di qualità sono di casa

Attualità

Podenzano, Piva toglie le deleghe all’assessore Scaravella

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento