Coronavirus e solidarietà: quando il sostegno passa anche dai social

Dieci anni dopo la sua realizzazione, Pukka Films - società inglese di produzione cinematografica - riposta sui suoi canali social uno spot girato a Piacenza sui temi della salute e della sicurezza, mandando un messaggio di solidarietà e vicinanza alla città

Un'immagine dello spot

E’ nel momento del bisogno, quando la necessità di stare uniti e ricorrere al senso di comunità è più forte, che la solidarietà può arrivare inaspettatamente dalle parti più disparate. Ed è questo quello che è successo nei confronti della nostra città sul profilo Instagram di Pukka Films, importante realtà londinese di produzione cinematografica.

Sul profilo social dell’azienda è infatti apparso uno spot girato a Piacenza circa 10 anni fa: il post è accompagnato da parole di solidarietà e conforto in relazione alla difficile situazione che la nostra città sta vivendo in merito all’emergenza Coronavirus. «Apprendiamo con dispiacere che nella città in cui abbiamo girato questo video - la carinissima Piacenza - sono alle prese con una difficile sfida contro il Coronavirus», si legge nella didascalia. «In questo momento, il nostro pensiero va a tutti gli amici e colleghi italiani, insieme alle loro famiglie».

Lo spot è una short story dai colori nazionali per parlare di salute e sicurezza sul lavoro. Il progetto è stato realizzato dalla Fondazione LHS (Leadership in Health and Safety) per dare una nuova enfasi al tema della salute e della sicurezza sul lavoro, argomento che ad oggi ancora non riesce ad imporsi adeguatamente all'attenzione pubblica nazionale. «L’idea alla base del progetto della Fondazione LHS era stata quella di sfruttare il richiamo del 150° anniversario dell'Unità d'Italia, raccontando la fine di un solenne festeggiamento alla luce di un importante impegno per il futuro - ovvero l'amore per la salvaguardia propria e degli altri sui luoghi di lavoro - sancito coi codici della nuova generazione (graffiti writing) e approvato entusiasticamente dallo sguardo dell’esperienza», spiega il piacentino Davide Scotti, fondatore di Italia Loves Sicurezza. «E' molto bello che in un momento delicato come questo, a livello mondiale, una realtà internazionale come la Pukka Films ricordi Piacenza ripostando un video sempre attuale che tratta di salute e sicurezza».

Italianità, confronto generazionale, innovazione e passione in termini di salute e sicurezza sul lavoro sono gli ingredienti di un esperimento cinematografico finalizzato a generare un forte impatto emotivo, insieme al coinvolgimento delle persone ad una nuova e stimolante visione tutta nazionale: Italia Loves Sicurezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Due positivi in discoteca e mancanza delle norme anti Covid». Disposta la chiusura del Paradise

  • Rischia di annegare in piscina, salvata bambina di due anni

  • Salvini: «Il comandante dei carabinieri di Piacenza scelto dal ministro De Micheli»

  • «Raccontai a Papaleo perché è onesto, Montella era intoccabile. In tanti mancano ancora all'appello»

  • Dopo il frontale con un tir finisce nel canale, 20enne gravissimo

  • Muore schiacciato dal trattore mentre lavora nei campi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento